Nome
Cognome
Email
Password
Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
Vi autorizzo al trattamento dei miei dati per ricevere informazioni promozionali mediante posta, telefono, posta elettronica, sms, mms, effettuare analisi statistiche, sondaggi d'opinione da parte di Edizioni Master S.p.A.
Si No
Vi autorizzo alla comunicazione dei miei dati per ricevere informazioni promozionali mediante posta, telefono, posta elettronica, sms, mms, effettuare analisi statistiche, sondaggi d'opinione da parte di aziende terze.
Si No
FacebookTwitterRSS
PMI Dome

La Francia all’avanguardia nello sviluppo tecnologico

I tempi delle tecnologie radio sono ormai maturi: 3G+ reti mobili, WiMAX, ZigBee, RFID. In pochi anni, la telecomunicazione è diventata una funzione essenziale molto richiesta dai consumatori, inizialmente per la telefonia ed ora per la trasmissione di dati.
Redazione PMI-dome
Secondo l’AFOM (Association Française des Opérateurs Mobiles), alla fine del 2007 le società che operano in questo settore, in costante evoluzione, hanno già investito circa 33 miliardi di euro nelle reti mobili. Nel 2007, il mercato della telefonia mobile francese ha raggiunto circa 22 miliardi di euro e, direttamente o indirettamente, ha creato nel paese 100.000 posti di lavoro.

Nel settore delle reti Hertziane, la Francia è ormai da molti anni all’avanguardia nello sviluppo tecnologico grazie ad operatori di prim’ordine nel campo sia delle reti mobili (quali UMTS) che delle reti wireless (con l’arrivo di WiMAX).

La Francia dispone di asset tecnologici ed industriali decisivi, con operatori che svolgono ruoli fondamentali nell’industria delle telecomunicazioni. La già significativa presenza di operatori stranieri che hanno scelto la Francia per impiantare strutture industriali o di ricerca (Motorola, Nortel, Hitachi, TI, LG, ecc...) dimostra l’attrattiva che il paese esercita in questo settore. Ad esempio, nel 2007 Invest in France ha accompagnato la società cinese Huawei, uno dei maggiori fornitori di impianti network e telecomunicazioni, nella creazione del proprio centro di R&S in Francia.

Nel campo della telefonia mobile, la Francia si sta già preparando per le reti 4G. Di recente, al Congresso Mondiale della Telecomunicazione Mobile di Barcellona del 2008, la società francese Alcatel-Lucent ha annunciato insieme alla società giapponese NEC, la creazione di una società per azioni nel campo delle infrastrutture Long Term Evolution (LTE), che verso il 2011-2012, consentirà una velocità di circa 100 MB rispetto ai 3,6 MB delle normali reti 3G.

Dal lato degli operatori, France Telecom sta effettuando ingenti investimenti nella R&S, con un budget di 600 milioni di Euro ed un totale di 4.200 ricercatori ed ingegneri. Oltre a queste risorse industriali, sono presenti laboratori pubblici di fama internazionale:
- nell’ambito della Federazione delle «Grandes Écoles» e degli organismi di ricerca, il «Groupe des Ecoles de Télécommunications» (Gruppo delle Scuole di Telecomunicazione) riveste un ruolo unico a livello internazionale nello sviluppo e condivisione di conoscenze nel settore delle scienze e delle tecnologie dell’informazione;
- l’INRIA (Institut National de Recherche en Automatique & Informatique) vede impegnate 3.500 persone in aree chiave del futuro nel campo delle Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione (ITC);
- dei cluster di società di punta nella tecnologia e di centri di formazione investono ingenti risorse nello sviluppo innovativo: Systém@tic in Ile de France, il cluster Images et Réseaux in Bretagna e il cluster Solutions Communicantes et Sécurisées (SCS) in Provenza-Alpi e Costa Azzurra.

"Texas Instruments, che ha sede a Sophia-Antipolis, è un chiaro esempio di società che ha ottenuto ottime performance" ha dichiarato Philippe Favre, Presidente di AFII. "Tale ubicazione le ha infatti consentito di conquistare la metà del mercato internazionale della telefonia di gamma medio-alta. Texas Instruments ha contribuito allo sviluppo di cluster competitivi SCS in una collaborazione unica con l’INRIA e a breve con l’ENSI (École nationale Supérieure d’Ingénieurs), che ha sede anch’essa a Sophia-Antipolis."

L'agenzia francese per gli investimenti internazionali (AFII) è l’agenzia nazionale che provvede a promuovere, ricercare ed accogliere gli investimenti internazionali in Francia attraverso una rete internazionale. L’AFII opera in stretta collaborazione con le agenzie regionali di sviluppo economico per ricercare le migliori opportunità di affari ed offrire agli investitori un servizio personalizzato.

Condividi

Lascia un commento

Nome:

Mail:

Oggetto:

Commento:

CAPTCHA

Codice controllo:

I servizi di informazione di i-dome.com in Feed RSS

Perché equiparare la blogosfera con le testate giornalistiche tradizionali?

Si può fare del buon giornalismo anche senza alcuna tessera professionale, ma c’è chi afferma che nella blogosfera, c’è una netta prevalenza delle opinioni rispetto alle notizie. Riflessioni sul Fact-Checking e il Blog Power.

Come calcolare l'IMU

Due nuove aliquote e uno strumento per semplificare il calcolo

Pianificare le ferie con Excel

Perché aspettare l’ultimo momento per definire le vacanze in azienda? Grazie al foglio di calcolo, è facile realizzare il piano ferie e garantire, allo stesso tempo, la continuità delle attività

Accesso rapido