Nome
Cognome
Email
Password
Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
Vi autorizzo al trattamento dei miei dati per ricevere informazioni promozionali mediante posta, telefono, posta elettronica, sms, mms, effettuare analisi statistiche, sondaggi d'opinione da parte di Edizioni Master S.p.A.
Si No
Vi autorizzo alla comunicazione dei miei dati per ricevere informazioni promozionali mediante posta, telefono, posta elettronica, sms, mms, effettuare analisi statistiche, sondaggi d'opinione da parte di aziende terze.
Si No
FacebookTwitterRSS
PMI Dome

Chi più spamma nel mondo?

Lo racconta la classifica di Panda Virus. Al primo posto il Brasile, poi India, Corea, Vietnam e solo in quinta posizione gli Stati Uniti. Una ulteriore dimostrazione di come paesi emergenti siano sfruttati sempre di più contando anche su una minore attenzione normativa.
Redazione PMI-dome
Un’analisi di Panda Security, evidenzia che Brasile, India, Corea, Vietnam e Stati Uniti sono ai vertici della classifica dei paesi fonte di spam nei primi due mesi del 2010. 5 milioni di email, analizzati dai laboratori di Panda, sono stati inviati da circa un milione di indirizzi IP diversi, con una media di 5 messaggi spediti da ogni indirizzo (ogni IP potrebbe essere associato a uno o più computer).

Il Brasile è al primo posto della classifica con il 13.76% di spam inviato. Messaggi di questo tipo sono utilizzati principalmente per diffondere minacce o vendere prodotti illeciti e il metodo utilizzato quale tecnica per trarre in inganno gli utenti è la promessa di video o immagini di ragazze brasiliane. Seguono l’India, con il 10.98% e la Repubblica Coreana con il 6.32%.

Ecco il grafico che riporta questi dati:


Per quanto riguarda le città dalle quali sono state inviate email spam, Seoul è risultata la più attiva, seguita da Hanoi, New Delhi, Bogota, San Paolo e Mumbai.



Condividi

Tags (1)

spam
Lascia un commento

Nome:

Mail:

Oggetto:

Commento:

CAPTCHA

Codice controllo:

I servizi di informazione di i-dome.com in Feed RSS

Perché equiparare la blogosfera con le testate giornalistiche tradizionali?

Si può fare del buon giornalismo anche senza alcuna tessera professionale, ma c’è chi afferma che nella blogosfera, c’è una netta prevalenza delle opinioni rispetto alle notizie. Riflessioni sul Fact-Checking e il Blog Power.

Come calcolare l'IMU

Due nuove aliquote e uno strumento per semplificare il calcolo

A Milano si riunisce Alfresco

Una visione dall'interno di tutto il sistema dell'azienda e le prospettive di sviluppo nei prossimi anni

Accesso rapido