Nome
Cognome
Email
Password
Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
Vi autorizzo al trattamento dei miei dati per ricevere informazioni promozionali mediante posta, telefono, posta elettronica, sms, mms, effettuare analisi statistiche, sondaggi d'opinione da parte di Edizioni Master S.p.A.
Si No
Vi autorizzo alla comunicazione dei miei dati per ricevere informazioni promozionali mediante posta, telefono, posta elettronica, sms, mms, effettuare analisi statistiche, sondaggi d'opinione da parte di aziende terze.
Si No
FacebookTwitterRSS
PMI Dome

PMI FINANZIAMENTI - Sicilia: contributi al terzo settore

6,5 milioni di euro agli organismi del privato sociale per interventi di inserimento lavorativo - (Scadenza 31 gennaio 2011)
di Lorenzo Mari
Tale avviso è rivolto a soggetti del Terzo Settore per la realizzazione di progetti finalizzati a sostenere le famiglie e i singoli attraverso interventi volti a sostenere persone e nuclei familiari in particolari situazioni di disagio e per i quali il sostegno economico sia uno strumento all’interno di un più complessivo progetto di aiuto concordato con i richiedenti, e teso al raggiungimento dell’autonomia.

Chi può partecipare?
Sono ammessi a presentare domanda i soggetti, singoli o associati, del privato sociale senza fini di lucro, che operano sul territorio della Regione Siciliana, iscritti negli appositi registri nazionali e/o regionali, se previsti (Associazioni di promozione sociale, Organizzazioni di volontariato, Fondazioni, Cooperative sociali, Enti ecclesiastici civilmente riconosciuti etc.).
Gli enti debbono essere costituiti da almeno cinque anni e dimostrare una esperienza documentata di almeno tre anni nella realizzazione di progetti a sostegno dell’occupazione delle fasce deboli del mercato del lavoro.

Dotazione finanziaria
Lo stanziamento complessivo relativo al presente avviso è pari a 6,5milioni di euro. Sulla disponibilità complessiva suddetta una quota non superiore all’1,5% viene destinata alle spese generali di gestione dell’intervento.
Il Dipartimento della Famiglia e delle Politiche Sociali si riserva la facoltà di implementare, con ulteriore provvedimento, le risorse messe a disposizione dal presente avviso pubblico e derivanti da eventuali economie e/o ulteriori stanziamenti.

Cosa viene finanziato?
Sulla base delle risorse disponibili, saranno finanziati specifici progetti sperimentali, finalizzati alla realizzazione di interventi innovativi con riferimento ai seguenti beneficiari:

  • a) persone appartenenti a nuclei familiari mono reddito in cui il soggetto percettore del reddito, per cause indipendenti dalla sua volontà e dal suo comportamento (ad es. fallimento o chiusura dell’azienda, messa in mobilità, sopravvenuta grave malattia che sia causa di licenziamento), abbia perso il lavoro;
  • b) persone appartenenti a nuclei familiari mono reddito composte da almeno cinque componenti con un reddito complessivo non superiore a 12mila euro;
  • c) donne vittima di maltrattamenti e abusi prese in carico dai servizi sociali e/o sanitari o da enti specializzati del terzo settore;
  • d) persone con modalità di vita marginali, quali l’assenza di una dimora stabile, prive di sostegno parentale, in presenza di un progetto concordato di reinserimento sociale e lavorativo;
  • e) giovani e adulti che presentano situazioni di disagio psichico su cui sono stati previsti progetti di riabilitazione e di reinserimento sociale e lavorativo;
  • f) giovani tra i 16 ed i 25 anni, in uscita da comunità alloggio, case famiglia o già in carico da minorenni ai servizi sociali, sanitari ed educativi istituzionali, anche gestiti da soggetti del terzo settore;
  • g) giovani tra i 16 ed i 21 anni, sottoposti a procedimento giudiziario dell’autorità minorile. 
Per le suddette tipologie di intervento, non possono essere inseriti più soggetti per lo stesso nucleo familiare.

Quanto viene finanziato? 
Le iniziative di Job a Enterprise Creation dovranno rispettare le norme nazionali e comunitarie; il contributo per ogni beneficiario finale non potrà essere superiore rispettivamente ad 10mila euro per Job Creation e 25mila euro per  Enterprise Creation.

Il contributo massimo concedibile per ciascun progetto e di 250mila euro elevabile a 350mila per progetti complessi che prevedano un cofinanziamento pari ad almeno il 20% , che abbiano una ricaduta in almeno tre Comuni ognuno dei quali con popolazione inferiore a 10mila abitanti e che almeno il 50% del progetto sia finalizzato ad interventi di Enterprise Creation.


Presentazione della domanda
La domanda di contributo, compilata su carta intestata del soggetto proponente, corredata dalla documentazione richiesta dal successivo punto 10, deve essere sottoscritta dal legale rappresentante o suo delegato secondo le norme di legge e inserita in una busta, che deve tassativamente riportare sul fronte la seguente dicitura: “Avviso pubblico per il sostegno di progetti per contrastare le vecchie e le nuove povertà - Interventi a sostegno dell’occupazione delle fasce deboli del mercato del lavoro”.

La domanda può essere spedita a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno, oppure consegnata a
mano esclusivamente al seguente indirizzo:

ASSESSORATO REGIONALE DELLA FAMIGLIA
DELLE POLITICHE SOCIALI E DEL LAVORO
DIPARTIMENTO DELLA FAMIGLIA E DELLE POLITICHE SOCIALI
Servizio 5 - U. O. 1 - Nuove Povertà
VIA TRINACRIA, 34 - 90144 PALERMO

Le domande devono pervenire tassativamente, pena esclusione, entro il 31 Gennaio 2010.  In caso di invio a mezzo raccomandata non farà fede il timbro postale. Il Dipartimento della Famiglia e delle Politiche Sociali non assume responsabilità per eventuale dispersione delle domande dipendente da inesatte indicazioni del destinatario, da parte del richiedente, né per eventuali disguidi postali o disguidi
imputabili a terzi.

Per ulteriori informazioni
Ulteriori informazioni sul presente avviso pubblico e sulle procedure di presentazione della domanda potranno essere richieste ai nr. telefonici 091-7074345/283/148.

Allegati
Scarica il bando.

Lorenzo Mari

Condividi

Lascia un commento

Nome:

Mail:

Oggetto:

Commento:

CAPTCHA

Codice controllo:



Come calcolare l'IMU

Due nuove aliquote e uno strumento per semplificare il calcolo

A Milano si riunisce Alfresco

Una visione dall'interno di tutto il sistema dell'azienda e le prospettive di sviluppo nei prossimi anni

SE UN IMPIEGATO APRE UN E-SHOP, MEGLIO L'APPOGGIO DI UN COMMERCIALISTA

Perché equiparare la blogosfera con le testate giornalistiche tradizionali?

Si può fare del buon giornalismo anche senza alcuna tessera professionale, ma c’è chi afferma che nella blogosfera, c’è una netta prevalenza delle opinioni rispetto alle notizie. Riflessioni sul Fact-Checking e il Blog Power.
Accesso rapido