Nome
Cognome
Email
Password
Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
Vi autorizzo al trattamento dei miei dati per ricevere informazioni promozionali mediante posta, telefono, posta elettronica, sms, mms, effettuare analisi statistiche, sondaggi d'opinione da parte di Edizioni Master S.p.A.
Si No
Vi autorizzo alla comunicazione dei miei dati per ricevere informazioni promozionali mediante posta, telefono, posta elettronica, sms, mms, effettuare analisi statistiche, sondaggi d'opinione da parte di aziende terze.
Si No
FacebookTwitterRSS
PMI Dome

IAB Forum 2012: l'importanza della comunicazione digitale

Abbiamo seguito per i nostri lettori la decima edizione dello IAB Forum, che ha saputo offrire nel corso delle due giornate parecchi spunti di riflessione e momenti di aggiornamento legati alla comunicazione digitale
di Daniele Cerra
Digital innovation expert, consulente aziendale, direttore di testate e giornalista, formatore senior: dal 2000 mi occupo di cultura digitale e innovazione aziendale, di progettazione di ambienti di business community management & collaboration e di condivisione di temi legati all'antropologia digitale. Fondamentalmente curioso e sperimentatore.
Per gli addetti ai lavori che si occupano di comunicazione e marketing digitale, così come per tutti i referenti aziendali che gestiscono le attività relazione con il mercato, lo IAB Forum è diventato ormai un punto fermo della programmazione annuale degli eventi nazionali da non perdere. Giunto ormai alla decima edizione e forte di un riscontro di pubblico di proporzioni sempre più significative, l’edizione 2012 dello IAB Forum tenutasi il 10 e 11 ottobre 2012 ha offerto parecchi spunti di riflessione e momenti di aggiornamento

In un momento di forte crisi nel quale ogni aspetto aziendale va rivisto e riconsiderato, alla luce dei continui mutamenti della scena economica ma anche sociale e politica, sono poche le certezze e i punti di riferimento che il mercato riesce a offrire. Una di queste certertezze, come testimoniato dai numeri citati durante la plenaria di inaugurazione dello IAB Forum tenutosi mercoledì 10 ottobre 2012 a Milano, presso i padiglioni della vecchia fiera con accesso in via Gattamelata, è rappresentata dalla costante crescita del mercato degli investimenti pubblicitari e della comunicazione digitale. La fotografia rappresentata dai relatori, tra i quali si contano figure di riferimento per l’organizzazione IAB come Simona Zanette, presidente IAB Italia, Fabiano Lazzarini, Genberal Manager di IAB Italia e Enrico Gasperini, Presidente Audiweb, ha tratteggiato in maniera chiara e decisa quali possano essere le potenzialità dell’introduzione della comunicazione digitale all’interno del tessuto aziendale Italiano: mobile, video, multimedialità, nuovi device, acquisti on-line e abitudini digitali sempre più radicate finalmente anche in Italia hanno ormai tracciato un contesto di riferimento che fa del digitale un asset imprescindibile per ogni azienda che vuole sopravvivere e prosperare. 

La formula dello IAB Forum è ormai ben rodata e ha dato modo ad aziende e addetti ai lavori di venire in contatto con numeri e cifre di riferimento del settore - che ricordiamo essere uno dei pochi settori italiani in crescita nel 2012 - e di confrontarsi con scenari più ampi tra cui la dimestichezza della popolazione italiana con strumenti e servizi digitali (a oggi si contano 15 milioni di italiani che navigano con dispositivi mobile, 12 milioni di connazionali che acquistano on-line e oltre 30 milioni di navigatori) e l’ancora troppo marcato il ritardo rispetto ad altri paesi europei. Ritardo che causa una disparità infrastrutturale e culturale che svantaggia significativamente il nostro mercato. A tale proposito nel forum si sono trovati diversi momenti per approfondire i temi legati all’Agenda Digitale, introdotta come contesto di competitività da Francesco Profumo, Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, e approfondita in uno specifico “faccia a faccia” svolto tra rappresentati delle istituzioni nazionali. 

Il filo ricorrente dell’edizione 2012 dello IAB Forum è stato appunto quello del supporto del digitale alla competitività delle aziende italiane, poco propense a investire, ma quindi anche a cogliere i frutti e i benefici, in tecnologie e in comunicazione. Proprio per intervenire nel sostrato culturale dal quale deve nascere un approccio più maturo e consapevole per le aziende verso il digitale, il forum ha dedicato i due interi pomeriggi a una serie di inziative formative con focus specifici: i workshop tematici. Il programma dei workshop - svoltisi in sessioni parallele nelle sale separate della fiera - è stato sicuramente molto apprezzato. Nonostante in molti casi gli eventi formativi tenuti dalle aziende del settore della comunicazione digitale abbiano preso una deriva molto commerciale basata sulla presentazione di soluzioni e strumenti venduti dalle stesse aziende che tenevano i workshop, è indubbio come il livello di approfondimento sia stato adeguato alle aspettative.  

Oltre che nei workshop tematici l’incontro tra aziende e operatori del settore si è concretizzato nella vasta area espositiva dove decine di società specializzate in comunicazione e soluzioni di marketing digitale hanno avuto modo di presentare nel dettaglio i propri servizi e le soluzioni commercializzate. 

L’edizione 2012 dello IAB Forum si conferma - per vari motivi - come uno degli eventi maggiormente meritevoli di attenzione per gli addetti ai lavori dei più vari ed eterogenei settori digitali. Tuttavia giunta alla decima edizione la formula della manifestazione, e soprattutto la tipologia dei contenuti e degli interventi che, a parte qualche pur significativa eccezione, rischiano di ricadere in una non fertile autoreferenzialità legata al mondo dell’advertising on-line, deve ridefinire la propria identità. Proprio a causa della palese ambizione della manifestazione, che in passato si è effettivamente segnalata come un momento di incontro di rilievo assoluto per pionieri e innovatori “disruptive” aggregati dal pretesto dell’advertisign digitale ma coinvolti su temi di ben maggiore respiro e utilità per l’Italia intera, pare giunto il momento per gli organizzatori di definire una nuova identità più chiara e dedicata: è un evento dedicato all’innovazione digitale e al sistema Italia aperto a tutti gli innovatori, oppure un momento di riflessione e di incontro commerciale per chi opera nel marketing digitale?

Condividi

Lascia un commento

Nome:

Mail:

Oggetto:

Commento:

CAPTCHA

Codice controllo:

I servizi di informazione di i-dome.com in Feed RSS

Pianificare le ferie con Excel

Perché aspettare l’ultimo momento per definire le vacanze in azienda? Grazie al foglio di calcolo, è facile realizzare il piano ferie e garantire, allo stesso tempo, la continuità delle attività

Perché equiparare la blogosfera con le testate giornalistiche tradizionali?

Si può fare del buon giornalismo anche senza alcuna tessera professionale, ma c’è chi afferma che nella blogosfera, c’è una netta prevalenza delle opinioni rispetto alle notizie. Riflessioni sul Fact-Checking e il Blog Power.

Come calcolare l'IMU

Due nuove aliquote e uno strumento per semplificare il calcolo

Accesso rapido