Nome
Cognome
Email
Password
Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
Vi autorizzo al trattamento dei miei dati per ricevere informazioni promozionali mediante posta, telefono, posta elettronica, sms, mms, effettuare analisi statistiche, sondaggi d'opinione da parte di Edizioni Master S.p.A.
Si No
Vi autorizzo alla comunicazione dei miei dati per ricevere informazioni promozionali mediante posta, telefono, posta elettronica, sms, mms, effettuare analisi statistiche, sondaggi d'opinione da parte di aziende terze.
Si No
FacebookTwitterRSS
PMI Dome

Prato supporta l’innovazione

Parte il regolamento del fondo della CCIAA per gli incentivi alle imprese – Scadenza 30 giugno 2014
di Lorenzo Mari
Lorenzo Mari, laureato in Scienze Politiche Internazionali, ha un Master Degree in Interantional Realtions and Diplomacy of the EU al College of Europe di Bruges ed ha conseguito un Master in Diritto Europeo presso l’Università di Valencia. Nel 2006 ha portato a termine uno stage in Commissione Europea presso la Direzione Generale Educazione e Cultura. È consulente in Project management e start-up d'impresa ed è esperto per il Ministero dell'Istruzione e il Ministero del Lavoro presso le rispettive Agenzie Nazionali Lifelong Learning in qualità di esperto esterno per la valutazione di Progetti LLP; dal 2012 è Consulente per la Provincia di Cosenza per l’avviamento del Coordinamento Provinciale degli Sportelli Unici Attività Produttive. E’ inoltre  Presidente della sezione Calabria dell’Unione Nazionale Giovani Professionisti - UGIPI. 
La CCIAA di Prato, ha pubblicato il nuovo regolamento per la concessione di incentivi a valere sul Fondo per lo sviluppo delle imprese innovative.

Chi può partecipare?
Possono beneficiare dei contributi, le imprese “innovative” nuove o già costituite, come società di capitali e attive da più di 6 anni limitatamente a progetti di innovazione, che abbiano sede operativa oggetto dell’investimento nella provincia di Prato.

Cosa viene finanziato? 
Gli incentivi sono finalizzati a:
  • sostenere la nascita e la crescita di nuove imprese innovative;
  • sostenere l’avvio di progetti fortemente innovativi nelle imprese esistenti;
  • promuovere forme di partecipazione temporanea al capitale di rischio delle imprese innovative con quote di importo contenuto (seed capital) soggette a liquidazione a scadenze concordate;
  • agevolare l’accesso al credito delle imprese finanziate;
  • contribuire alla predisposizione delle infrastrutture di servizi per la promozione, la selezione, l’accompagnamento ed il supporto delle nuove imprese innovative.
Quanto viene finanziato?
Sono agevolabili le operazioni riguardanti il capitale di rischio (in particolare nelle fasi di start-up) e i piani di investimento non superiori a 200mila euro.

Presentazione della domanda
Il regolamento è vigente fino 30 giugno 2014, è necessario presentare domanda alla CCIAA di Prato.

Per ulteriori informazioni
E’ possibile consultare il sito dell’ente gestore.

Allegati

Condividi

Lascia un commento

Nome:

Mail:

Oggetto:

Commento:

CAPTCHA

Codice controllo:

I servizi di informazione di i-dome.com in Feed RSS

Perché equiparare la blogosfera con le testate giornalistiche tradizionali?

Si può fare del buon giornalismo anche senza alcuna tessera professionale, ma c’è chi afferma che nella blogosfera, c’è una netta prevalenza delle opinioni rispetto alle notizie. Riflessioni sul Fact-Checking e il Blog Power.

Come calcolare l'IMU

Due nuove aliquote e uno strumento per semplificare il calcolo

Pianificare le ferie con Excel

Perché aspettare l’ultimo momento per definire le vacanze in azienda? Grazie al foglio di calcolo, è facile realizzare il piano ferie e garantire, allo stesso tempo, la continuità delle attività

Accesso rapido