Nome
Cognome
Email
Password
Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
Vi autorizzo al trattamento dei miei dati per ricevere informazioni promozionali mediante posta, telefono, posta elettronica, sms, mms, effettuare analisi statistiche, sondaggi d'opinione da parte di Edizioni Master S.p.A.
Si No
Vi autorizzo alla comunicazione dei miei dati per ricevere informazioni promozionali mediante posta, telefono, posta elettronica, sms, mms, effettuare analisi statistiche, sondaggi d'opinione da parte di aziende terze.
Si No
FacebookTwitterRSS
PMI Dome

A Milano, la prima smart street italiana

A Milano va in scena la prima smart street italiana, super tecnologica, sempre connessa tramite banda larga ad Internet con servizio Wi-Fi, con sistemi di illuminazione intelligente e stazioni urbane per la ricarica di veicoli elettrici
di Flavio Calcagno
A Milano, la prima smart street italiana, super tecnologica, sempre connessa tramite banda larga ad Internet con servizio Wi-Fi. Si tratta di Via Spiga, situata al centro del quadrilatero della moda meneghina, una strada che permetterà a cittadini e visitatori di poter navigare gratuitamente, oltre che con i PC anche con gli smartphone e i tablet. Ma non si tratta solo di questo. Il progetto pilota dovrebbe condurre, in vista di Expo 2015, a rendere l’intera città più “smart”, con sistemi di illuminazione intelligente e stazioni urbane per la ricarica di veicoli elettrici, colonnine SOS e di videosorveglianza, oltre ad eleganti totem touch screen al servizio di turisti e cittadini (traffico, meteo, etc), per informazioni su eventi e su come muoversi in città.

L’iniziativa “Spiga Smart Street”, che sarà inaugurata domani, in occasione del fuori salone di Milano, con una cerimonia in grande stile ospitata da Tiffany&Co, è stata promossa dall’Associazione di Via, con il patrocinio del Comune di Milano (Assessorato al commercio, attività produttive, turismo, marketing territoriale) e il supporto di aziende private leader nel settore dell’innovazione e della tecnologia, fra cui Fastweb, che fornisce la banda ultralarga, Cariboni Group per i proiettori urbani a led, Umpi per la piattaforma multifunzionale che gestisce gli impianti, Samsung, che supporta il totem multimediale touchscreen, Blachere che firma la scenografia luminosa dell’evento inaugurale, e Renault, la cui auto elettrica Twizy sarà l’emblema di una mobilità innovativa e green. 

Siamo orgogliosi di patrocinare -ha dichiarato Franco D’Alfonso, assessore del Comune di Milano al Commercio e Turismo - questo innovativo sistema di luce urbana a proiettori led, che permetterà di ottenere alti livelli di risparmio energetico mai raggiunti prima, che contribuiranno a fare della nostra città un modello di efficienza in vista di Expo 2015”. Secondo i promotori del progetto infatti, attivando la piattaforma in tutta la città, si potrà risparmiare fino al 70% di energia, con una riduzione di 18 tonnellate di CO2 e un risparmio in termini monetari che corrisponde a circa 9 milioni di euro l’anno.
Questa piattaforma smart – ha concluso D’Alfonso - garantirebbe risparmi di gestione tra energia e ottimizzazione dei processi manutentivi, contribuendo a migliorare la qualità della vita dei milanesi”. 

Condividi

Lascia un commento

Nome:

Mail:

Oggetto:

Commento:

CAPTCHA

Codice controllo:

I servizi di informazione di i-dome.com in Feed RSS

Perché equiparare la blogosfera con le testate giornalistiche tradizionali?

Si può fare del buon giornalismo anche senza alcuna tessera professionale, ma c’è chi afferma che nella blogosfera, c’è una netta prevalenza delle opinioni rispetto alle notizie. Riflessioni sul Fact-Checking e il Blog Power.

Pianificare le ferie con Excel

Perché aspettare l’ultimo momento per definire le vacanze in azienda? Grazie al foglio di calcolo, è facile realizzare il piano ferie e garantire, allo stesso tempo, la continuità delle attività

Come calcolare l'IMU

Due nuove aliquote e uno strumento per semplificare il calcolo

Accesso rapido