Nome
Cognome
Email
Password
Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
Vi autorizzo al trattamento dei miei dati per ricevere informazioni promozionali mediante posta, telefono, posta elettronica, sms, mms, effettuare analisi statistiche, sondaggi d'opinione da parte di Edizioni Master S.p.A.
Si No
Vi autorizzo alla comunicazione dei miei dati per ricevere informazioni promozionali mediante posta, telefono, posta elettronica, sms, mms, effettuare analisi statistiche, sondaggi d'opinione da parte di aziende terze.
Si No
FacebookTwitterRSS
PMI Dome

La risposta al problema energia arriva dal vento!

Si celebra domani il Global Wind Day con 230 eventi in 40 Paesi del mondo

di Giovanni Garro
1970. Esperto in tecnologie e consulente informatico. Collabora con diverse testate giornalistiche e siti internet nel settore IT, prima tra tutte Edizioni Master (Win Magazine, Quale Computer, Computer Di PiĂą, Idea Web, Corso Avanzato per Mac e iPhone, App Magazine, Le Mie App).
In Europa la potenza prodotta dell’eolico è cresciuta di ben 8 volte negli ultimi 12 anni e ben il 70% dei cittadini europei vede di buon occhio gli investimenti nei confronti delle fonti di energia rinnovabile. 

Di questo e di altri temi relativi a tutto quello che riguarda l’eolico si parlerà domani al Global Wind Day, un evento mondiale organizzato ogni anno il 15 giugno da EWEA (European Wind Energy Association) e GWEC (Global Wind Energy Council). Una giornata dove i partecipanti potranno imparare a scoprire l'energia eolica e dove pubblico, politici e operatori del settore potranno condividere idee, scambiare opinioni e comprenderne i vantaggi.

Intorno al Global Wind Day nel 2012 sono stati organizzati ben 230 eventi in oltre 40 Paesi del Mondo, a dimostrazione dell’attenzione che sta riscuotendo l’eolico nella comunitĂ  internazionale. Le fonti rinnovabili sono sempre piĂą viste come il mix energetico perfetto per il futuro per via dell’impatto ambientale minimo e per il fatto che non corrono il rischio di esaurirsi. 

Per l’occasione l’APER (Associazione produttori energia rinnovabile) ha pubblicato lo studio Euro e Vento + Sole che analizza il mercato italiano dell’eolico e del fotovoltaico facendo un confronto anche con l’impatto che questo ha sull’abbattimento dei costi dell’energia.

La potenza eolica in Europa è cresciuta di ben 8 volte dal 2000 al 2012, raggiungendo la quota di 106 GW che rappresentano l’11% sul totale. Lo scorso anno in tutto il Mondo sono state realizzate nuove installazioni per un totale di 45 GW, raggiungendo i 282 GW, ovvero il 19% in più rispetto l’anno precedente. La WWEA (World Wind Energy Association) prevede che si possano raggiungere i 500 GW di potenza accumulata per il 2016 e i 1000 GW per il 2020.

In Italia c’è stata qualche polemica sui costi degli incentivi alle energie rinnovabili scaricati sulla bolletta, ma il WWF Italia ha fatto notare come non ci si debba scandalizzare di questo fatto, quanto sono presenti costi per lo smaltimento di scorie nucleari, anche se gli incentivi potevano essere modulati meglio.

Condividi

Lascia un commento

Nome:

Mail:

Oggetto:

Commento:

CAPTCHA

Codice controllo:

I servizi di informazione di i-dome.com in Feed RSS

Perché equiparare la blogosfera con le testate giornalistiche tradizionali?

Si può fare del buon giornalismo anche senza alcuna tessera professionale, ma c’è chi afferma che nella blogosfera, c’è una netta prevalenza delle opinioni rispetto alle notizie. Riflessioni sul Fact-Checking e il Blog Power.

Pianificare le ferie con Excel

Perché aspettare l’ultimo momento per definire le vacanze in azienda? Grazie al foglio di calcolo, è facile realizzare il piano ferie e garantire, allo stesso tempo, la continuità delle attività

Come calcolare l'IMU

Due nuove aliquote e uno strumento per semplificare il calcolo

Accesso rapido