Nome
Cognome
Email
Password
Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
Vi autorizzo al trattamento dei miei dati per ricevere informazioni promozionali mediante posta, telefono, posta elettronica, sms, mms, effettuare analisi statistiche, sondaggi d'opinione da parte di Edizioni Master S.p.A.
Si No
Vi autorizzo alla comunicazione dei miei dati per ricevere informazioni promozionali mediante posta, telefono, posta elettronica, sms, mms, effettuare analisi statistiche, sondaggi d'opinione da parte di aziende terze.
Si No
FacebookTwitterRSS
PMI Dome

Corte dei conti: no a nuove manovre


Monito del presidente Squitieri.
Redazione PMI-dome
Durante il suo intervento in occasione dell'apertura dell'anno giudiziario, il presidente della Corte dei Conti Raffaele Squitieri ha detto no alla possibilità di nuove manovre finanziarie nel 2014. 

"Va scongiurata l'eventualità di nuovi interventi di correzione del disavanzo, riproduttivi di un circolo vizioso che rallenta la ripresa," ha detto Squitieri, per cui il 2014 "sarà un anno di sfide molto impegnative, che impongono radicali cambi di rotta nei comportamenti e negli strumenti finora impiegati". Per Squitieri il 2014 sarà anche "un anno in cui il paese dovrà dimostrare capacità nuove: saper riformare le proprie istituzioni e le regole; orientare il contributo di tutti al risanamento complessivo".

La situazione, ha spiegato Squitieri, "presenta tendenze contraddittorie", perché "sul fronte internazionale l'effetto combinato di una minore espansione degli scambi mondiali e di un cambio più forte indebolisce le prospettive per le esportazioni italiane, fattore strategico per la ripresa". In più, "Il credito bancario continua a ristagnare e imbriglia la forza della ripresa che per questa ragione rimane assai più lenta che negli altri Paesi europei, di per sé già molto in ritardo rispetto alle altre aree mondiali." 

"Ma il recupero di una maggiore solidità finanziaria rispetto ad un recente passato è obiettivo raggiunto ed è l'esito di un'azione del nostro paese coerente con gli impegni assunti a livello comunitario per il risanamento dei conti pubblici," ha continuato il presidente Squitieri, per il quale "gli obiettivi di medio termine definiti a livello europeo costituiscono ancora un vincolo severo per la gestione del bilancio e del debito pubblico, anche nella prospettiva di un ciclo economico che auspichiamo torni favorevole".

Condividi

Lascia un commento

Nome:

Mail:

Oggetto:

Commento:

CAPTCHA

Codice controllo:

I servizi di informazione di i-dome.com in Feed RSS

Perché equiparare la blogosfera con le testate giornalistiche tradizionali?

Si può fare del buon giornalismo anche senza alcuna tessera professionale, ma c’è chi afferma che nella blogosfera, c’è una netta prevalenza delle opinioni rispetto alle notizie. Riflessioni sul Fact-Checking e il Blog Power.

Come calcolare l'IMU

Due nuove aliquote e uno strumento per semplificare il calcolo

A Milano si riunisce Alfresco

Una visione dall'interno di tutto il sistema dell'azienda e le prospettive di sviluppo nei prossimi anni

Accesso rapido