Nome
Cognome
Email
Password
Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
Vi autorizzo al trattamento dei miei dati per ricevere informazioni promozionali mediante posta, telefono, posta elettronica, sms, mms, effettuare analisi statistiche, sondaggi d'opinione da parte di Edizioni Master S.p.A.
Si No
Vi autorizzo alla comunicazione dei miei dati per ricevere informazioni promozionali mediante posta, telefono, posta elettronica, sms, mms, effettuare analisi statistiche, sondaggi d'opinione da parte di aziende terze.
Si No
FacebookTwitterRSS
PMI Dome

Consumi interni in lieve crescita per il 2014

Ma è un risultato comunque modestissimo, afferma il rapporto del Club consumo di Prometeia.
Redazione PMI-dome
Stando al rapporto del Club consumo di Prometeia, dopo sei anni di flessione praticamente costante, in Italia nel 2014 tornano a crescere (+0,5%) i consumi interni. Un dato comunque modesto, pari a circa 4 miliardi, ben lontano dagli oltre 65 miliardi perduti dal 2007 al 1013. "L’incremento dei consumi nell’anno in corso," si legge nel rapporto, "dovrebbe essere sostenuto dal miglioramento del reddito disponibile, stimato invertire la tendenza dopo sei anni consecutivi di calo, grazie anche al bonus fiscale."

Fondamentale è stato il bonus Irpef. che spetterà a circa il 40% delle famiglie italiane. L'85% del bonus potrebbe essere destinato a spese per consumi, mentre il restante 15% per il risparmio o altri utilizzi. Secondo il rapport, "il bonus andrà prevalentemente verso i beni e servizi poco comprimibili (dagli alimentari alle spese per l’abitazione), che incidono in maniera rilevante sul budget di spesa delle famiglie". 

"Occorre considerare," viene specificato poi, "come il contestuale aumento delle imposte indirette nell’anno in corso potrebbe smorzare l’effetto del bonus fiscale sui consumi. Qualora, inoltre, il credito di imposta non sia una tantum, ma permanente, allora l’impatto del bonus potrebbe variare anche di molto." 


Condividi

Lascia un commento

Nome:

Mail:

Oggetto:

Commento:

CAPTCHA

Codice controllo:

Perché equiparare la blogosfera con le testate giornalistiche tradizionali?

Si può fare del buon giornalismo anche senza alcuna tessera professionale, ma c’è chi afferma che nella blogosfera, c’è una netta prevalenza delle opinioni rispetto alle notizie. Riflessioni sul Fact-Checking e il Blog Power.

Come calcolare l'IMU

Due nuove aliquote e uno strumento per semplificare il calcolo

I servizi di informazione di i-dome.com in Feed RSS

A Milano si riunisce Alfresco

Una visione dall'interno di tutto il sistema dell'azienda e le prospettive di sviluppo nei prossimi anni

Accesso rapido