Nome
Cognome
Email
Password
Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
Vi autorizzo al trattamento dei miei dati per ricevere informazioni promozionali mediante posta, telefono, posta elettronica, sms, mms, effettuare analisi statistiche, sondaggi d'opinione da parte di Edizioni Master S.p.A.
Si No
Vi autorizzo alla comunicazione dei miei dati per ricevere informazioni promozionali mediante posta, telefono, posta elettronica, sms, mms, effettuare analisi statistiche, sondaggi d'opinione da parte di aziende terze.
Si No
FacebookTwitterRSS
PMI Dome

Microsoft: perdite record

Per il colosso di Redmond una delle peggiori prestazioni di sempre
Redazione PMI-dome
Brutte notizie dal quarto fiscale di Microsoft, che fa segnare una perdita di oltre 3,2 miliardi di dollari, equivalenti a 40 centesimi per azione. Nello stesso periodo dell’anno scorso la societĂ  aveva fatto registrare 4,61 miliardi di profitti, 55 centesimi ad azione. 
Le notizie negative erano iniziate giĂ  il mese scorso, con la svalutazione di 7,5 miliardi di dollari delle attivitĂ  mobile di Nokia, che nel 2014 erano state acquisite per circa 7,2 miliardi. Escludendo questa svalutazione, i costi di ristrutturazione e altre voci, gli utili per azione sono stati di 62 centesimi da 56 centesimi del 2014, mentre il consensus era fissato a 56 centesimi. Nel trimestre chiusosi lo scorso 30 giugno, i ricavi sono calati a 22,18 miliardi dai 23,38 dell’anno precedente. 
Qualche scampolo di ottimismo, a detta dall’amministratore delegato di Microsoft Satya Nadella, arriva dai settori cloud, dalla divisione Xbox e da Surface, che in minima parte compensano il declino del settore PC e ovviamente la batosta Nokia. Il cloud, le vendite di Xbox (+27%) e di Surface (+117%) hanno compensato le perdite causate dal crollo delle vendite delle licenze Windows (-8%) e di Office (-4%). Stando agli analisti, anche l’imminente lancio di Windows 10 avrĂ  un effetto trascurabile sulla situazione del settore PC. 


Condividi

Lascia un commento

Nome:

Mail:

Oggetto:

Commento:

CAPTCHA

Codice controllo:

I servizi di informazione di i-dome.com in Feed RSS

Perché equiparare la blogosfera con le testate giornalistiche tradizionali?

Si può fare del buon giornalismo anche senza alcuna tessera professionale, ma c’è chi afferma che nella blogosfera, c’è una netta prevalenza delle opinioni rispetto alle notizie. Riflessioni sul Fact-Checking e il Blog Power.

Come calcolare l'IMU

Due nuove aliquote e uno strumento per semplificare il calcolo

A Milano si riunisce Alfresco

Una visione dall'interno di tutto il sistema dell'azienda e le prospettive di sviluppo nei prossimi anni

Accesso rapido