Nome
Cognome
Email
Password
Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
Vi autorizzo al trattamento dei miei dati per ricevere informazioni promozionali mediante posta, telefono, posta elettronica, sms, mms, effettuare analisi statistiche, sondaggi d'opinione da parte di Edizioni Master S.p.A.
Si No
Vi autorizzo alla comunicazione dei miei dati per ricevere informazioni promozionali mediante posta, telefono, posta elettronica, sms, mms, effettuare analisi statistiche, sondaggi d'opinione da parte di aziende terze.
Si No
FacebookTwitterRSS
PMI Dome

VIII° edizione del DIG.Eat di ANORC: nonostante tutto il digitale avanza

L’evento gratuito si terrà il 14 ottobre a Roma presso il Centro Congressi Fontana di Trevi. Una giornata per discutere di innovazione e processi digitali per PA e aziende

Redazione PMI-dome

“The endless paper. Nonostante tutto il digitale avanza”, questo è il titolo dell’edizione 2015 (l’ottava) del DIG.Eat, evento nazionale sulla digitalizzazione firmato ANORC (Associazione Nazionale per Operatori e Responsabili della Conservazione Digitale) e organizzato con il sostegno del main sponsor UNIMATICA spa e con la collaborazione di ANORC Professioni, Aifag e Stati Generali della Memoria Digitale.

L'evento sarà gratuito e aperto (previa iscrizione obbligatoria) e costituirà un’importante occasione per promuovere e diffondere la cultura di una "buona digitalizzazione", che crei vantaggi economici, di tempo e di gestione senza mettere a rischio la sopravvivenza e l'integrità dei nostri dati.

In programma cinque tavole rotonde: due guarderanno alle tematiche della digitalizzazione dal punto di vista della PA, due da una prospettiva piĂą orientata alle aziende e al mercato, una quinta tavola rotonda sarĂ  inoltre dedicata al ruolo chiave che le competenze digitali giocano in questa partita per il cambiamento. Come ogni anno, animeranno il dibattito i principali esperti nazionali provenienti dal mondo dell’UniversitĂ  e delle ricerca, delle istituzioni nazionali e internazionali, dell’impresa e delle professioni.
La normativa italiana in ambito digitale, le ricadute privacy di mobile, app, e-commerce e cookie, eHealth, Internet of Things, open data e trasparenza, cloud, biometria, sistemi di conservazione sono solo alcuni degli argomenti che saranno al centro del dibattito (programma completo).

“Il DIG.Eat è diventato ormai un appuntamento irrinunciabile per quanti operano, da più fronti, nel digitale” dichiara l’avv. Andrea Lisi, presidente ANORC “e vogliono conoscere le ultime novità ma anche i prossimi sviluppi di questa grande onda in movimento che è l’innovazione: un’onda di cui bisogna conoscere bene i segreti, la portata e la forza dirompente per poterla cavalcare con successo, sfruttandone gli innegabili vantaggi. Una cosa che forse in Italia non abbiamo ancora imparato a fare bene, anche a causa di una normativa spesso ricca di lacune e contraddizioni. A questo scopo ANORC si impegna, anche attraverso il DIG.Eat, a diffondere conoscenza e buona formazione, a promuovere e animare un confronto costruttivo tra mercato e istituzioni”.


Condividi

Lascia un commento

Nome:

Mail:

Oggetto:

Commento:

CAPTCHA

Codice controllo:

I servizi di informazione di i-dome.com in Feed RSS

Perché equiparare la blogosfera con le testate giornalistiche tradizionali?

Si può fare del buon giornalismo anche senza alcuna tessera professionale, ma c’è chi afferma che nella blogosfera, c’è una netta prevalenza delle opinioni rispetto alle notizie. Riflessioni sul Fact-Checking e il Blog Power.

Come calcolare l'IMU

Due nuove aliquote e uno strumento per semplificare il calcolo

A Milano si riunisce Alfresco

Una visione dall'interno di tutto il sistema dell'azienda e le prospettive di sviluppo nei prossimi anni

Accesso rapido