Amazon, perdite in borsa dopo sette anni: ecco perché

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale

Dopo anni di successi sia economici che commerciali, il colosso statunitense Amazon ha subito le prime perdite in borsa, sintomo che nessuno è al sicuro al giorno d’oggi. Cerchiamo di fare chiarezza a riguardo, analizzando quali sono le motivazioni che hanno portato Amazon a diminuire il suo valore in borsa.

Amazon

Cosa sta succedendo ad Amazon? Dopo anni di successi, il cui picco è stato raggiunto nei periodi della pandemia, dove la richiesta di delivery era alle stelle, per la prima volta il colosso statunitense di Bezos vede il colore rosso in borsa. A preoccupare sono gli scarsi flussi di cassa che si sono registrati nell’ultimo anno.

Analizziamo insieme le motivazioni legate alla vicenda, per cercare di comprendere il futuro della società.

Amazon: primo trimestre 2022 in perdita

amazon marketing

La grande notizia di questi giorni legata al mondo della finanza, insieme all’acquisto di Twitter da parte di Elon Musk, è che per la prima volta in sette anni Amazon farà segnare un trimestre negativo, lasciando perplessità tra gli investitori. Ma in un certo modo poteva essere prevista una simile debacle? Dopo la crescita esorbitante nel periodo dei primi lockdown, Bezos aveva deciso di effettuare degli investimenti importanti, che evidentemente non hanno pagato.

Sommando questo all’aumento dei costi cui si sta sottoponendo Amazon, era normale prevedere alla prima flessione delle vendite degli incassi inferiori. Il vuoto di circa 3,8 miliardi tra Marzo 2021 e Marzo 2022 ha causato una reazione a catena sui mercati, facendo perdere una quota di capitalizzazione pari a circa 200 miliardi di dollari.

Perdite Amazon: a cosa sono dovute?

Amazon-pop-up-store-1b

Come detto, l’incremento dei costi da sostenere per Amazon è diventato difficilmente sostenibile, rendendo l’azienda vulnerabile ad eventuali cali di venduto. Non va trascurato anche il fattore energia e materie prime: l’aumento di prezzo di questi ha sicuramente causato un disequilibrio di bilancio.

L’azienda dovrà trovare il modo di risollevarsi, in quanto una perdita di capitalizzazione è un durissimo colpo da incassare. A trainare Amazon ci sta pensando però la divisione web Aws, ossia i servizi cloud di Amazon, che stanno generando un utile operativo di 6,5 miliardi di dollari.