IVA: tutto quello che c’è da sapere

Imposta sul valore aggiunto, meglio conosciuta come IVA. Cos’è e come funziona questa aliquota? Oggi presentiamo la guida completa all’IVA con fattispecie imponibile, presupposti e aliquote.

tasse calcolo

L’IVA, ovvero l’Imposta sul valore aggiunto, è una tassa che viene applicata ai beni e ai servizi acquistati da individui e imprese. L’IVA è una delle tasse che più sono diffuse a livello mondiale e viene da questi paesi per raccogliere entrate fiscali. Fu introdotta per la prima volta nel 1954 in Francia. Piano piano poi anche altri paesi hanno seguito l’esempio francese introducendo la propria versione dell’IVA. Questa imposta è stata introdotta in Italia nel 1973 ponendola ad un valore del 22%.

L’IVA è una tassa che ha un impatto significativo sull’economia di un paese, poiché colpisce i consumi e incide sui prezzi dei beni e dei servizi. Questa però è anche una fonte importante di entrate per lo Stato e può essere utilizzata per finanziare programmi e servizi pubblici. 

L’IVA in Italia e in Europa

Tasse

L’IVA appartiene quindi alla categoria delle imposte sui consumi, che possono essere:

  • monofase, ovvero applicate una sola volta;
  • plurifase, ovvero applicate alle varie fasi del processo produttivo-distributivo e distinguibili in:
    imposte plurifase cumulative o a “cascata”, nel caso in cui il tributo dovuto in ciascuna fase si somma agli altri;
    imposte plurifase a valore aggiunto, dove i diversi prelievi colpiscano solo il valore aggiunto che ciascun passaggio produce.

L’IVA rappresenta quindi un’imposta plurifase a valore aggiunto.

IVA: caratteristiche

money-5885626_1920

L’IVA si presenta, in particolare, come un’imposta:

  • indiretta;
  • proporzionale;
  • neutra;
  • generale;
  • sui consumi.

L’IVA è un’imposta indiretta perché, non colpisce direttamente la capacità contributiva del contribuente, ma soltanto il suo consumo. Proporzionale dato che il suo ammontare dipende dal prodotto tra il prezzo del bene e l’aliquota relativa, a prescindere dal numero di passaggi. Neutra perché colpisce il maggior valore che ciascuna fase del processo aggiunge al bene/servizio considerato. Generale perché colpisce tutti i contribuenti, senza alcuna distinzione. Infine, sui consumi poiché il suo meccanismo applicativo finisce col gravare esclusivamente sul consumatore finale.

IVA: classificazione delle operazioni

money-notepad-and-calculator-on-the-table (1)-min

Si hanno quattro tipologie fondamentali di operazioni:

  • imponibili;
  • non imponibili;
  • esenti ai sensi dell’articolo 10 del d.p.r. 633/1972;
  • escluse ai sensi dell’articolo 15 del d.p.r. 633/1972.

IVA: le aliquote

office-with-documents-money-accounts-min

Quali sono le aliquote IVA attualmente previste?

Le aliquote IVA in Italia sono tre:

  • 4% – aliquota minima – per l’IVA sui generi di prima necessità;
  • 10% – aliquota ridotta – per l’IVA su servizi turistici, alimentari ed edili;
  • 22% – aliquota ordinaria – per l’IVA da applicare in tutti i casi non rientranti nelle prime due aliquote.