La Guardia di Finanza scopre l’evasione fiscale di Luis Sal, Gianluca Vacchi e Giulia Ottorini

Un’operazione condotta dalla Guardia di Finanza ha portato alla luce un’ampia evasione fiscale tra alcuni dei più noti influencer italiani, mettendo in evidenza come non tutti i profitti generati dalle piattaforme social siano stati correttamente dichiarati al fisco..

Tra i più celebri coinvolgti vi sono Luis Sal, Gianluca Vacchi, Giulia Ottorini ed Eleonora Bertoli, che insieme accumulano oltre 50 milioni di follower attraverso diverse piattaforme come YouTube, Instagram, TikTok e OnlyFans, oltre a gestire proprie iniziative imprenditoriali e collaborazioni con note aziende.

I Vip influencer coinvolti nell’inchiesta

Gianluca Vacchi, soprannominato “Mr. Enjoy” dai suoi 45 milioni di seguaci, è noto per il suo stile di vita esuberante e per essere stato il protagonista di un documentario su Amazon Prime. Vacchi, 56 anni, ha una storia imprenditoriale di rilievo, essendo il figlio del fondatore della Ima Spa, una multinazionale del settore del packaging, e ha fondato il brand “!GV Lifestyle”. Ha lasciato l’azienda di famiglia nel 2021 con una liquidazione di circa 700 milioni di euro, sebbene non sia estraneo a controversie legali, inclusa una causa per un presunto abuso edilizio sulla sua villa in Sardegna.

Luis Sal

Luis Sal, 27 anni, è un altro influencer di spicco, famoso per i suoi video su YouTube e per il podcast “Muschio Selvaggio“, co-condotto fino a poco tempo fa con il rapper Fedez. I due attualmente sono coinvolti in una disputa legale riguardante la divisione delle quote della società editrice del podcast.

Eleonora Bertoli e Giulia Ottorini

Giulia Ottorini, 21 anni, ed Eleonora Bertoli, 27 anni, sono state scoperte dalla Guardia di Finanza per i loro guadagni su OnlyFans e le collaborazioni con aziende, non precedentemente dichiarate. Entrambe hanno raccolto circa cinque milioni di follower combinati su TikTok e Instagram.

L’indagine, che ha coinvolto complessivamente nove content creator e portato alla luce un’evasione fiscale di undici milioni di euro, fa parte di un’iniziativa più ampia per garantire il rispetto delle normative fiscali da parte di influencer e creatori di contenuti digitali. Secondo quanto riferito dal Comando provinciale di Bologna, gli influencer coinvolti hanno mostrato una notevole collaborazione, adempiendo rapidamente agli obblighi fiscali richiesti dall’autorità.