Rimborso 730 pagamenti: scadenze, date e cosa fare

C’è ancora tempo per inviare il proprio Modello 730 all’Agenzia delle entrate e ricevere così eventuali rimborsi che spettano in base alle detrazioni fiscali. Ma quali sono le prossime date dei pagamenti e le relative scadenze? Vediamolo insieme in questo articolo.

Rimborso 730 pagamenti: scadenze, date e cosa fare
Nelle ultime settimane milioni di cittadini italiani hanno inviato all’Agenzia delle entrate il loro Modello 730, il modulo precompilato o compilato dal CAF o dai cittadini stessi grazie al quale è possibile dichiarare le spese effettuate nel corso dello scorso anno e ottenere così eventuali detrazioni.

Ma per chi non lo avesse ancora fatto non c’è di che temere: c’è infatti ancora tempo per compilare il modello ed inviarlo. Ma quali sono le prossime scadenze e le date dei prossimi pagamenti? Vediamolo insieme in questo articolo. Ad oggi ormai è scaduto  il termine per poter ricevere il rimborso con la busta paga di luglio.

Resta però la possibilità di inviare la dichiarazione con il Modello 730 entro il prossimo 15 luglio. In quel caso, in presenza di un datore di lavoro come sostituto d’imposta, si riceverà il credito spettante con la busta paga del mese di agosto.

Va però tenuto conto che spesso nel mese di agosto, specie per i lavoratori del settore privato, la busta paga di agosto viene pagata nel mese di settembre mentre per i dipendenti pubblici arriva a fine agosto. Chi ha invece inviato il Modello 730 entro il 15 luglio e ha diritto alla pensione riceverà il rimborso con il cedolino pensionistico di settembre.

Modello 730, date e scadenze

Rimborso 730 pagamenti: scadenze, date e cosa fare

E’ fissata per il mese di luglio la scadenza del secondo slot per l’invio del Modello 730, ve ne saranno poi altre due fino al termine ultimo che è fissato al giorno 2 ottobre per inviare il Modello 730 e ottenere il rimborso. Con il decreto Cura Italia è stato infatti stabilito che vi sia più tempo per i contribuenti per presentare il proprio 730.

Per le dichiarazioni predisposte dal 21 giugno al 15 luglio 2023 Caf e intermediari trasmetteranno i dati all’Agenzia delle Entrate entro il 23 luglio. Per chi invia tardi il Modello 730, a settembre, ci sarà l’onere per il contribuente di restituire in breve tempo l’Irpef dovuta senza poter godere della rateizzazione.

Lascia un commento