Bonus Autonomi 2021: quando arrivano e come chiederli

Il 20 maggio è stato approvato il testo del Decreto Sostegni bis, proposto dal governo Draghi per aiutare le categorie più in difficoltà dopo il Covid. In arrivo bonus a sostegno dei lavoratori autonomi, da un minimo di 1000 euro a 150mila. 

590A7A48-FD7A-498B-9140-4381FD3BED40

Il Decreto Sostegni bis, approvato lo scorso 20 maggio e pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 25 maggio, è ormai in vigore. Il governo Draghi ha voluto spingere per dare un aiuto a quelle categorie, in particolare lavoratori autonomi, stagionali e braccianti agricoli, che hanno risentito in particolar modo della crisi economica conseguente alla pandemia. Le misure di restrizione e le chiusure forzate hanno penalizzato moltissime attività che, ora, per ripartire, potranno contare su bonus e sostegni.

Quanto sarà il bonus per autonomi?

Il contributo per gli autonomi e le Partite Iva potrà andare da un minimo di 1000 euro (quota che sale a 2000 euro se si tratta di imprese e non di persone fisiche) fino ad un massimo di 150mila. In tutto, sono 14 i miliardi destinati a fondo perduto a sostengo delle Partite Iva. Come al solito, il calcolo del contributo di sostegno seguirà il metodo delle quattro opzioni: ciò significa che, in base a questo, alcuni dovranno attendere la presentazione del bilancio annuale per definire con precisione le perdite riscontrate.


Leggi anche: Come fare business con le virtual communities

Bonus autonomi: quando arriveranno e come fare domanda

money-1005464_1920

Per quello che riguarda i termini temporali entro i quali dovrebbe essere possibile accedere ai bonus, ancora le indicazioni non sono così dettagliate, soprattutto per lavoratori stagionali e autonomi, mentre per i braccianti agricoli è stato già indicato come termine per la presentazione della richiesta del contributo il prossimo 30 giugno.

Arriveranno con tutta probabilità nelle prossime settimane notizie in merito, anche se è doveroso ricordare che quanti hanno fatto richiesta per i primi contributi del Decreto Sostegni riceveranno in modo automatico anche i nuovi bonus stanziati dal governo. Non ci sarà bisogno di attivare alcuna procedura e i tempi d’attesa non dovrebbero essere superiori ad un mese.

Richiesta bonus autonomi per la prima volta

Diverso, invece, sarà per chi chiederà di accedervi per la prima volta: dopo la presentazione della domanda ci saranno delle tempistiche sicuramente più lunghe prima che si possano ricevere i bonus.

Ilaria Bucataio
  • Laureata in Scienze della comunicazione
  • Esperta in bonus fiscali e detrazioni
Suggerisci una modifica