Finanziamenti a fondo perduto: bando Camera di Commercio di Padova

finanziamenti fondo perduto

La Camera di Commercio di Padova sostiene le imprese padovane che partecipano ad aggregazioni tra imprese, con particolare riferimento alla creazione di consorzi, società consortili o la sottoscrizione di contratti di rete, mediante l’erogazione di un contributo economico a fondo perduto.

Chi può partecipare?

Destinatari delle agevolazioni sono i raggruppamenti di imprese costituiti o da costituire con forma di:

  • consorzio;
  • società consortile;
  • “Contratto di Rete” ai sensi dell’art. 3, commi 4 ter e seguenti del decreto legge n. 5/2009 convertito con legge n. 33/2009, nonché dell’art. 42 del decreto legge n. 78/2010 convertito con legge n. 122/2010 e s. m. i.

L’aggregazione deve prevedere almeno tre imprese aderenti che devono essere in maggioranza Pmi. Possono richiedere il contributo consorzi o società consortili neo costituiti a decorrere dal 1° luglio2012 iscritti al Registro delle Imprese di Padova o imprese iscritte al Registro delle Imprese di Padova.

Cosa viene finanziato?

Sono ammissibili a contributo le seguenti iniziative:

  • sviluppo di funzioni avanzate condivise dalla Rete o altra forma di aggregazione (promozione, animazione, consulenza, produzione, progettazione, logistica, approvvigionamento comune, servizi unificati, ecc);
  • consolidamento, sviluppo e creazione di reti di vendita o accordi di subfornitura;
  • miglioramento delle performance energetiche e/o ambientali con particolare attenzione all’intero ciclo di vita del prodotto/servizio;
  • realizzazione di attività di servizi comuni per la ricerca e l’innovazione e il trasferimento tecnologico delle imprese (compresi costi di avvio di sedi comuni, quali attrezzatura ufficio, materiali e programmi informatici, escluso affitto e costi del personale);
  • creazione, tutela e promozione di brevetti e marchi afferenti agli asset immateriali;
  • valorizzazione dei sistemi di gestione della qualità dei prodotti/servizi;
  • sviluppo di prodotti/servizi che consentono l’ampliamento del mercato e dei canali distributivi, favorendo l’internazionalizzazione;
  • sviluppo imprenditoriale attraverso reti di start-up che valorizzano aree post-industriali, edifici storici dismessi o insediamenti dedicati ad incubatori d’impresa.

Quanto viene finanziato?

L’agevolazione prevista dal bando per i progetti di promozione, attivazione e organizzazione di nuove aggregazioni di impresa, consiste in un contributo a fondo perduto fino al 50% delle spese ammissibili sull’anno in corso, al netto di IVA, per ciascun raggruppamento d’imprese e costituzione del consorzio, società consortile o definizione del Contratto di Rete con un tetto massimo erogabile di 10mila euro.
Il contributo massimo erogabile viene aumentato a 15mila euro per raggruppamento d’imprese quando la rete è finalizzata a favorire e migliorare la presenza sui mercati esteri delle imprese aderenti e/o promuovere la ricerca e l’innovazione e il trasferimento tecnologico tramite lo scambio di competenze e conoscenze, la progettazione e sviluppo di nuovi beni e servizi ad alto contenuto di innovazione.

Presentazione della domanda

Le domande di contributo, sulla base della modulistica disponibile dovranno essere inviate esclusivamente dalle ore 10 del 30 ottobre 2012 fino alle ore 18 del 31 dicembre 2012 in modalità telematica con firma digitale attraverso lo specifico sportello on line “Contributi alle imprese”, all’interno del sistema Webtelemaco di Infocamere scpa – Servizi e-gov (collegato alla banca dati CERC utilizzata dall’ufficio competente per l’istruttoria della pratica), accessibile dal sito web camerale.
L’agevolazione sarà gestita secondo la modalità “a sportello”, secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande, fino alla concorrenza delle risorse stanziate dalla Camera di Commercio di Padova