Tutti i pagamenti di marzo: date per Pensioni, Assegno unico e Naspi

Marzo 2024 segna un periodo cruciale per molti italiani che dipendono dalle prestazioni economiche fornite dall’INPS. Questo mese è particolarmente significativo per organizzare le proprie finanze personali e gestire le attività quotidiane con maggiore serenità. Ecco una panoramica dettagliata delle date previste per i pagamenti delle diverse prestazioni INPS.

Pagamenti Pensioni a marzo 2024

Le pensioni per il mese di marzo 2024 sono state accreditate il 1° marzo, sia per chi riceve il pagamento direttamente sul proprio conto bancario sia per chi opta per il ritiro presso gli uffici postali. I pensionati che preferiscono ritirare l’assegno in contanti presso gli uffici postali devono attenersi al seguente calendario basato sul cognome:

  • 1° marzo: pensionati con cognome dalla A alla B
  • 2 marzo (solo mattina): cognomi dalla C alla D
  • 4 marzo: cognomi dalla E alla K
  • 5 marzo: cognomi dalla L alla O
  • 6 marzo: cognomi dalla P alla R
  • 7 marzo: cognomi dalla S alla Z

I pensionati possono consultare il cedolino pensionistico online sul portale INPS, accedendo con SPID, CIE o CNS.

Date pagamenti Assegno Unico a marzo 2024

L’Assegno Unico per i nuclei familiari con figli verrà erogato il 18, 19 e 20 marzo 2024. Questo pagamento si riferisce alle domande presentate nel mese precedente. Eventuali aggiornamenti relativi alla composizione del nucleo familiare comporteranno pagamenti nelle ultime due settimane di marzo.

Assegno di Inclusione e supporto per la formazione e il Lavoro

Coloro che hanno aderito al Patto di Attivazione Digitale (PAD) vedranno l’accredito dell’Assegno di Inclusione il 15 marzo 2024, mentre per i già beneficiari è previsto il 27 marzo. Il Supporto per la Formazione e il Lavoro, destinato a chi ha presentato domanda nel mese di febbraio, sarà erogato anch’esso a partire dal 15 marzo.

NASPI e DIS-COLL

Le erogazioni relative alla NASPI e al DIS-COLL sono programmate per la metà di marzo 2024. La data precisa di pagamento dipenderà dalla data di presentazione della domanda di disoccupazione. Gli interessati possono verificare la data esatta di erogazione consultando il Fascicolo Previdenziale INPS, disponibile online tramite accesso con SPID, CIE o CNS.