Bonus psicologo, fondi raddoppiati: a chi spetterà?

Il Governo guidato dall’attuale Presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, ha ufficialmente annunciato il raddoppio dei fondi destinati al bonus psicologo per l’anno 2023. L’emendamento al decreto Anticipi è stato il veicolo attraverso il quale si è deciso di incrementare le risorse economiche per sostenere la salute mentale.

Psicologo

L’importo complessivo destinato al bonus psicologo raggiunge ora la cifra notevole di 10 milioni di euro, una notizia accolta con favore da coloro che aspettavano un impegno maggiore in questo settore. Ma a chi saranno destinati questi fondi ora raddoppiati? La domanda che molti si pongono è chi potrà beneficiare del bonus psicologo nel 2023 e quali saranno gli importi a disposizione.

Bonus psicologo: via al raddoppio dei fondi

Psicologo

Il raddoppio dei fondi è il risultato di un emendamento al decreto Anticipi, formulato dalla squadra dell’esecutivo, e mira a diffondere la cultura della salute mentale attraverso un contributo massimo di 50 euro per ogni seduta di psicoterapia. Il finanziamento aggiuntivo sarà coperto da una riduzione di 5 milioni di euro dello stanziamento del fondo speciale iscritto nel programma Fondi di riserva e speciali del MEF.

A cosa è dovuto il nuovo bonus?

L’incremento dei fondi è stato motivato dall’acceso dibattito pubblico sul ritardo dei decreti attuativi per l’erogazione del bonus, evidenziato anche da Fedez attraverso una petizione. Per il 2024, è previsto uno stanziamento di 8 milioni di euro destinati al bonus psicologo, suddivisi tra le varie Regioni italiane.

Chi potrà accedere al bonus?

Per quanto riguarda chi potrà accedere al bonus con il raddoppio dei fondi, bisognerà attendere il nuovo decreto ministeriale che stabilirà le modalità e le scadenze per la presentazione delle domande per il bonus psicologo 2023. Tuttavia, è confermato che la procedura telematica richiederà l’uso di SPID di livello 2, CIE e CNS.

Come variano gli importi del bonus?

Psicologo

Gli importi del bonus varieranno in base all’ISEE dei richiedenti, con un massimo di 1.500 euro per coloro con ISEE inferiore a 15mila euro, scendendo a 1.000 euro per ISEE compreso tra i 15mila e i 30mila euro e a 500 euro per ISEE superiore a 30mila euro fino a 50mila euro. Resta invariato il limite di 50 euro per ogni seduta di psicoterapia.

Lascia un commento