Acquisto prima casa under 36: mutui fino al 100%

04/08/2021

I grandi colossi bancari quali Unicredit, Credite Agricole e Intesa sono scesi in campo per fornire agli under 36 dei mutui agevolati per acquistare una nuova casa. Ciò è possibile grazie ad una garanzia statale pari all’80% dell’importo totale del mutuo. Analizziamo la situazione più nel dettaglio.

what-those-bills-are-mistake

L’operazione “casa per i giovani” è stata posta in essere dal Governo con l’intento di garantire mutui per gli under 36 per acquistare il loro primo immobile.

Le banche hanno iniziato ad emettere questa tipologia di prodotti, che coprono la spesa per il 100%, in particolare dopo l’approvazione del decreto Sostegni bis, grazie al quale la garanzia dello stato è stata aumentata all’80%.

Vediamo i dettagli del programma e quali sono i prodotti offerti.

Mutui per i giovani: ecco i prodotti al 100%

insegna_1929x1080


Leggi anche: Bonus prima casa under 36: requisiti e vantaggi

Intesa Sanpaolo ha lanciato due nuovi prodotti al 100% per mutui non superiori a 250mila euro:

  • il primo con garanzia Consap propone un tasso fisso estremamente competitivo (1,05% a 20 anni), oltre all’istruttoria gratis e all’annullamento delle altre spese ricorrenti;
  • il secondo, per gli under 36 con Isee superiore ai 40mila euro, prevede un loan to value all’80% e l’annullamento dell’imposta sostitutiva sul finanziamento.

Unicredit si presenta invece con un prodotto leggermente più costoso, anch’esso con limite del finanziamento fissato a 250mila euro (su un mutuo a 20 anni da 100mila euro, il Taeg è di 1,61% in caso di tasso variabile, dell’1,66% con il fisso).

Anche Crédit Agricole fissa a 250mila euro il tetto finanziabile al 100% tramite Consap e propone solo il tasso variabile con un doppio prodotto: uno assicurato e quindi scontato, l’altro non assicurato (per 240mila euro a 20 anni, il Taeg è rispettivamente di 0,9% e 1,38%).

Mutui per i giovani: le reazioni del mercato

In origine erano pochi gli istituti di credito che avevano aderito all’iniziativa: oggi sono circa 215 e ciò fa ben sperare per il prosieguo del programma.

Queste le parole a riguardo di Alessio Santarelli di Broking di MutuiOnline:

“Finora l’offerta di mutui al 100% era ridottissima e le banche per concederli spesso chiedono quella che è chiamata mortgage insurance, che ha un costo addizionale”.


Potrebbe interessarti: Mutuo prima casa under 36: chi rischia l’esclusione

Lo Stato, a tal proposito, ha triplicato la dotazione del fondo di garanzia per coprire l’80% del mutuo richiesto dagli under 36. Santarelli conclude:

“Le attese per i mesi futuri sono che le nuove offerte presentate in questi giorni, alcune davvero aggressive, facciano da traino e spingano altri istituti a proporre soluzioni con loan to value al 100%”.

Mattia Anastasi
  • Laureato in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
  • Laureando in Finanza e Metodi Quantitativi per l'Economia curriculum in Assicurazioni
  • Esperto in: Economia e Detrazioni Fiscali
Suggerisci una modifica