Agenza delle Entrate, bonus edilizi: novità per le comunicazioni

Chiarimenti in arrivo per quello che riguarda le comunicazioni obbligatorie per i bonus edilizi. Con una circolare che è stata pubblicata sul sito dell’Agenzia delle Entrate, è stato specificato che per quello che riguarda il visto di conformità “ora per allora”, c’è una particolare fattispecie per cui non sarà obbligatoria la presentazione. 

Agenzia-delle-Entrate-1

Secondo quanto riportato dal decreto legge n. 50 del 2022 c’è l’obbligo della comunicazione all’Agenzia delle Entrate del visto di conformità “ora per allora”. Dopo i numerosi cambiamenti che sono avvenuti in materia di bonus edilizi, tra cui la rimodulazione del credito concesso, ci sono anche le nuove disposizioni per quello che riguarda la documentazione che deve essere presentata.

In particolare, con una circolare pubblicata in via ufficiale sul sito dell’Agenzia delle Entrate, è stato chiarito quando e se sussiste l’obbligo di presentazione del visto di conformità “ora per allora”: vediamo insieme come funziona.

Bonus edinlizi: come funziona il visto di conformità

bonus-2

Secondo quanto spiegato nella sezione Faq, il rilascio del visto di conformità “ora per allora” – che viene sottoscritto dal professionista che è stato incaricato per i lavori e per il progetto, e che riporta alcuni dati fondamentali, tra cui quelli relativi al condominio o all’immobile, alla tipologia di intervento effettuato, l’ammontare complessivo della spesa e le tempistiche – è libero e non obbligatorio.

La presentazione del visto di conformità, quindi, non deve essere obbligatoriamente fatta tramite il sito dell’Agenzia delle Entrate, in quanto non è una condizione necessaria per l’esercizio dell’opzione – qualunque sia quella scelta – che viene già considerata come avvenuta. Nel caso in cui il professionista voglia comunque inviare il visto di conformità, potrà farlo semplicemente utilizzando una casella di posta elettronica certificata.

Lascia un commento