Anagrafe digitale: al via il cambio di residenza online

Luca Paolucci
  • Esperto di: Politica, Economia e Detrazioni Fiscali
01/02/2022

Continua il processo di digitalizzazione delle amministrazioni comunali: da oggi 1° febbraio in 31 Comuni sarà possibile cambiare la residenza online grazie al nuovo servizio disponibile sul portale ANPR. Vediamo quali sono tutte le novità a riguardo.

freelance-young-businesswoman-casual-wear-using-laptop-working-in-living-room-at-home-min

Anagrafe digitale: dal 1° febbraio 2022, nei primi 31 Comuni aderenti al programma, sarà possibile attivare online dal portale ANPR il servizio per il cambio di residenza.

È il secondo grande step relativo al percorso di digitalizzazione che sta interessando le amministrazioni comunali già dallo scorso anno: ricordiamo la possibilità, dal 15 novembre 2021, di scaricare 14 diversi certificati anagrafici in modo autonomo e gratuito.

Dal 1° febbraio si può cambiare la residenza online

pagamenti tasse

Da oggi 1° febbraio, come comunicato con la Circolare n. 12 del 28 gennaio 2022 del Ministero dell’Interno – Dipartimento per gli Affari Interni, per i primi 31 Comuni, individuati d’intesa con ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani), sarà attivo online il servizio per il cambio di residenza o dimora dal portale dell’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (ANPR).

Si tratta di una prima fase sperimentale, che durerà circa due mesi, al termine della quale il servizio verrà gradualmente esteso a tutti i Comuni italiani.

La nuova modalità consentirà ai cittadini di effettuare, online e in modo autonomo:

  • il cambio di residenza per il trasferimento da un qualsiasi Comune, o dall’estero per i cittadini italiani iscritti all’AIRE, a uno dei comuni coinvolti;
  • il cambio di abitazione nell’ambito di uno dei Comuni aderenti.

L’accesso al portale dell’ANPR è riservato ai soggetti in possesso di un’identità digitale (SPID, CIE o CNS).

Anagrafe digitale: i comuni che hanno già aderito

Office workers organizing data storage

Questi i primi 31 Comuni aderenti all’iniziativa, che saranno supportati da SOGEI nella gestione delle dichiarazioni online tramite l’applicazione web messa a disposizione dall’ANPR:

  • Alessandria;
  • Altamura;
  • Bagnacavallo;
  • Bari;
  • Bergamo;
  • Bologna;
  • Brescia;
  • Carbonia;
  • Castel San Pietro Terme;
  • Cesena;
  • Cuneo;
  • Firenze;
  • Forlì;
  • Laives;
  • Latina;
  • Lecco;
  • Lierna;
  • Livorno;
  • Oristano;
  • Pesaro;
  • Potenza;
  • Prato;
  • Rosignano Marittimo;
  • San Lazzaro di Savena;
  • San Severino Marche;
  • Teramo;
  • Trani;
  • Treia;
  • Trento;
  • Valsamoggia;
  • Venezia.