Asciugatrice: quanto consuma?

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
02/11/2022

L’asciugatrice è un elettrodomestico che non è eccessivamente diffuso nelle case degli italiani, ma sicuramente di grande utilità. Il suo impatto nelle bollette però è molto forte, in quanto il meccanismo è simile a quello di un lavatrice, ad esclusione dell’acqua. Vediamo quanto consuma e come cercare di risparmiare.

Asciugatrice

Le bollette, previste in salita del 5% in media per il mese di Ottobre, continuano la loro crescita inesorabile, dunque è bene essere a conoscenza dei consumi degli elettrodomestici che abbiamo in casa. Uno dei più sottovalutati e meno diffusi è sicuramente l’asciugatrice, l’apparecchio che occorre per asciugare i panni una volta lavati.

Ma quali sono effettivamente i consumi? Vediamolo insieme nel seguente articolo.

Asciugatrice: ecco quanto consuma

Asciugatrice

Iniziamo ad analizzare quali sono i consumi dell’asciugatrice, in particolare considerando l’aumento dei prezzi delle bollette cui stiamo assistendo in questo momento. Vi elenchiamo di seguito quali sono i consumi delle asciugatrici in base alla classe energetica di appartenenza.

  • Un’asciugatrice di classe A+++ consuma meno di 1,5 kWh a ciclo, con una spesa media di 96 euro all’anno (contro i circa 55 euro calcolati con i prezzi di marzo 2022 quando 1 kWh costava 0,293 euro per kWh);
  • un’asciugatrice di classe A++ consuma 1,5 kWh per ciclo, con una spesa media di 120 euro all’anno;
  • un’asciugatrice di classe A consuma circa 2 kWh a ciclo, con una spesa media di 160 euro all’anno;
  • un’asciugatrice di classe B consuma in media 3 kWh a ciclo, con una spesa pari a 240 euro all’anno;
  • un’asciugatrice di classe C consuma circa 4 kWh a ciclo, con una spesa media di 320 euro all’anno;
  • un’asciugatrice di classe D consuma in media 5 kWh a ciclo, con una spesa media di 400 euro all’anno.

Asciugatrice: ecco come risparmiare utilizzandola

Soldi

Vediamo ora dei semplici consigli con cui provare a risparmiare in bolletta quando si utilizza un’asciugatrice. Per risparmiare occorre:

  • Utilizzarla solo a cestello pieno, scegliendo modelli che abbiano lo stesso carico della lavatrice;
  • scegliere il programma in base alla biancheria da asciugare, evitando di utilizzare programmi più lunghi quando non davvero necessario;
  • se possibile è sempre meglio evitare utilizzare i programmi alla massima temperatura;
  • se si ha una tariffa elettrica bioraria è importane avviare l’elettrodomestico solo dopo le 19 fino alle 23 e durante i week end;
  • scegli il programma stiro che consente di stirare più facilmente, in quanto consuma di meno e i capi escono leggermente più umidi.
  • Controllare bene i consumi dell’asciugatrice, non fermandosi solo all’etichetta energetica.