Assegni familiari: cosa cambia nel mese di marzo?

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
02/03/2022

Con l’avvento del mese di Marzo 2022 ci sono delle novità importanti per quanto riguarda gli assegni familiari ANF. A modificare la disciplina è l’avvento della nuova tipologia di assegno unico universale, destinato ai nuclei familiari con figli a carico. Approfondiamo le novità diffuse dall’INPS.

1619257029-1617779768-inps

Con l’introduzione del nuovo assegno unico universale, l’INPS non ha perso tempo a dare nuove comunicazioni in  materia di assegni familiari, in quanto questi verranno inevitabilmente colpiti dalla riforma. Le nuove norme stabiliscono che per alcuni non sarà più possibile ottenere gli assegni familiari, mentre per altri rimarrà il diritto.

Cerchiamo di fare chiarezza sull’argomento, sfruttando quanto esposto dall’INPS con l’apposita circolare del 28 febbraio 2022.

Assegni familiari: quali sono le novità del mese di Marzo?

INPS

L’INPS si è soffermata sul comprendere quali sono le novità degli assegni familiari, legate all’assegno unico universale, che farà il suo debutto nell’ordinamento a partire dal 1° Marzo 2022. Tra i chiarimenti principali diffusi dall’Istituto vi sono i seguenti:

  • non sono più riconosciute le prestazioni di assegno per il nucleo familiare e di assegni familiari, riferite ai nuclei familiari con figli e orfanili per i quali subentra la tutela dell’assegno unico;
  • continuano a essere riconosciute le prestazioni di assegni familiari ANF e AF riferite a nuclei familiari composti unicamente dai coniugi, “con esclusione del coniuge legalmente ed effettivamente separato, dai fratelli, dalle sorelle e dai nipoti, di età inferiore a 18 anni compiuti ovvero senza limiti di età, qualora si trovino, a causa d’infermità o difetto fisico o mentale, nell’assoluta e permanente impossibilità di dedicarsi ad un proficuo lavoro, nel caso in cui essi siano orfani di entrambi i genitori e non abbiano conseguito il diritto a pensione ai superstiti.”

Assegni familiari: quali sono i requisiti per richiederli?

Famiglia

Vediamo ora quali sono i requisiti per richiedere gli assegni familiari, considerando le novità introdotte dall’INPS. Potranno richiederli coloro che hanno:

  • un figlio minorenne a carico;
  • un figlio maggiorenne a carico, fino al compimento dei 21 anni di età, il quale: frequenti un corso di formazione scolastica o professionale; oppure un corso di laurea; oppure svolga un tirocinio; oppure svolga un’attività lavorativa e possieda un reddito complessivo inferiore a 8.000 euro annui; o ancora sia registrato come disoccupato e in cerca di un lavoro presso i servizi pubblici per l’impiego; oppure svolga il servizio civile universale;
  • figlio con disabilità a carico, senza limiti di età.