Assegni familiari: nuovi importi da Luglio 2023

Buone notizie per coloro che sono beneficiari degli assegni al nucleo familiare: dal mese di Luglio 2023 sarà infatti possibile avere una maggiorazione sullo spettante. Questi arriveranno fino al 30 Giugno 2024. Vediamo nel seguente articolo di quanto aumenteranno e a chi spettano.

Assegni familiari: nuovi importi da Luglio 2023

Come tutti gli anni, sono stati aggiornati gli importi dell‘assegno al nucleo familiare per il periodo che va dal 1° luglio 2023 fino al 30 giugno 2024. I nuovi livelli di reddito riguardano esclusivamente i nuclei con familiari che non rientrano dell’ambito di applicazione dell’assegno unico e tengono conto dell’inflazione, adeguando gli importi degli assegni familiari al costo della vita.

Assegni al nucleo familiare: a chi spettano?

Assegni familiari: nuovi importi da Luglio 2023

Vediamo in primis chi sono coloro che avranno diritto ad avere gli assegni al nucleo familiare. Questi spetteranno a:

  • ai lavoratori dipendenti (compresi i lavoratori in malattia, in cassa integrazione, in disoccupazione, in mobilità indennizzata, assistiti per tubercolosi)
  • ai pensionati del Fondo pensioni lavoratori dipendenti
  • ai pensionati dei fondi speciali (autoferrotranvieri, elettrici, gas, esattoriali, telefonici, personale di volo
  • ai lavoratori parasubordinati, cioè a coloro che si sono iscritti alla Gestione separata dei lavoratori autonomi.

Chi sono i beneficiari dei nuovi importi?

Vediamo ora chi saranno invece coloro ad avere diritto ad ottenere l’aumento sulle somme spettanti, a partire come detto da Luglio 2023. Gli aumenti riguarderanno solamente i nuclei:

  • composti solo da maggiorenni inabili diversi dai figli
  • con entrambi i coniugi e senza figli, in cui sia presente almeno un fratello, sorella o nipote inabile
  • nuclei monoparentali senza figli, in cui siano presenti almeno un fratello, una sorella ed un nipote inabile
  • nuclei familiari senza figli in cui non siano presenti componenti inabili
  • nuclei familiari senza figli, con almeno un fratello, sorella o nipote, in cui non siano presenti componenti inabili
  • nuclei familiari senza figli in cui sia presente almeno un coniuge inabile e nessun altro componente inabile
  • nuclei monoparentali senza figli, con almeno un fratello, sorella o nipote, in cui solo il richiedente risulta inabile.

Assegni al nucleo familiare: via ai nuovi importi

Vediamo quali sono i nuovi importi che spetteranno con l’assegno unico. I livelli di reddito delle famiglie italiane saranno infatti rivalutate ogni 1° di Luglio. L’adeguamento sarà in linea con l’aggiustamento del livello dei prezzi al consumo

Come cambiano gli importi?

Assegni familiari: nuovi importi da Luglio 2023

Le maggiorazioni previste per il 2023 seguono il trend al rialzo che ha caratterizzato tutto il 2022. Dunque l’indice dei prezzi sarà più alto, con un aggiustamento dell’8,1%.

Lascia un commento