Assegno ponte per i figli minori: cos’è , requisiti, come chiederlo e quando arriva

12/06/2021

Con il decreto legislativo 79/2021, pubblicato in G.U l’8 Giugno 2021, sarà possibile ottenere un assegno temporaneo per i figli minori. Tale normativa si pone l’obiettivo di assistere maggiormente le famiglie bisognose, afflitte ancor di più dal periodo della pandemia. Ma come funziona e come sarà possibile ottenere l’assegno ponte?

Progetto senza titolo – 2021-06-11T130058.367

Non si ferma la serie di aiuti posta in essere dal Governo per sostenere le famiglie italiane: dopo il Superbonus 110%, è stato recentemente approvato il così detto “assegno ponte“, il quale entra in soccorso delle famiglie impossibilitate dall’ottenere gli assegni per nuclei familiari standard.

Sono state rese note le modalità di erogazione e quelle per accedere al servizio: entriamo nei dettagli.

Assegni per minori: cos’è l’assegno ponte

L’assegno ponte si pone il fine di aiutare i nuclei familiari con figli minori a carico, i quali non rientrano negli altri sussidi riguardanti gli assegni per i nuclei familiari.


Leggi anche: Assegno unico 2021: quando arrivano i pagamenti

L’assegno verrà versato mensilmente e varierà in base al numero di figli minori presenti nel nucleo familiare: il massimale per ogni figlio sarà di 217,80 euro. L’attestazione di bisogno per le famiglie avverrà tramite il sistema ISEE e prevede maggiorazioni del 30% se nella nucleo ci sono più di due figli e di 50 euro per ogni figlio affetto da disabilità.

money-notepad-and-calculator-on-the-table (1)-min

Assegno ponte: requisiti

L’assegno spetterà alle famiglie che non hanno diritto agli assegni per i nuclei familiari, congiuntamente in possesso dei seguenti requisiti:

  • essere cittadino italiano o di uno Stato membro dell’Unione europea, o suo familiare, titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, ovvero essere cittadino di uno Stato non appartenente all’Unione europea in possesso del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o del permesso di soggiorno per motivi di lavoro o di ricerca di durata almeno semestrale;
  • essere soggetto al pagamento dell’imposta sul reddito in Italia;
  • essere domiciliato e residente in Italia e avere i figli a carico sino al compimento del diciottesimo anno d’età;
  • essere residente in Italia da almeno due anni, anche non continuativi, ovvero essere titolare di un contratto di lavoro a tempo indeterminato o a tempo determinato di durata almeno semestrale.

Family on summer vacation concept

Come fare domanda per l’assegno per minori

La domanda dovrà essere presentata in via telematica all’INPS: per le domande presentate entro il 30 Settembre 2021, saranno corrisposti gli assegni a partire da Luglio 2021.

L’erogazione delle somme spettanti avverrà tramite bonifico domiciliato o accredito su IBAN: per i genitori separati con affidamento congiunto dei figli, sarà possibile ottenere le somme divise al 50% su ciascun conto IBAN.

Mattia Anastasi
  • Laureato in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
  • Laureando in Finanza e Metodi Quantitativi per l'Economia curriculum in Assicurazioni
  • Esperto in: Economia e Detrazioni Fiscali
Suggerisci una modifica