Assegno sociale INPS 2024: da gennaio nuovi importi e limiti di reddito cambiati

Il 2024 segna l’avvento di importanti aggiornamenti nel mondo delle pensioni, specialmente per quanto riguarda l’Assegno sociale INPS. Questi cambiamenti riguardano sia l’importo dell’assegno sia i limiti di reddito per poterlo ricevere, influenzando significativamente l’assistenza economica a disposizione dei cittadini più anziani.

Novità INPS 2024: nuovi importi

Rivalutazione delle Pensioni

I pensionati possono attendersi una rivalutazione delle pensioni del 5,4% a partire da gennaio 2024, applicabile agli assegni previdenziali fino a quattro volte l’importo del trattamento minimo dell’INPS. Gli assegni più elevati subiranno una rivalutazione a percentuali minori, mantenendo comunque un incremento.

Dettagli sull’Assegno Sociale INPS

L’Assegno sociale INPS, una misura di sostegno per chi non ha accumulato contributi sufficienti, sarà soggetto a una revisione sia nell’importo che nei requisiti di reddito per l’accesso. Questo assegno è rivolto a cittadini di 67 anni o più, residenti e stabilmente domiciliati in Italia da almeno 10 anni.

Aumento dei Limiti di Reddito per l’Assegno Sociale

Per il 2024, i limiti di reddito per l’accesso all’Assegno sociale INPS sono stati aumentati. Questo significa che sia i singoli sia le coppie coniugate avranno soglie di reddito più elevate per qualificarsi al beneficio, rispetto a quelle del 2023.

Incremento dell’Importo dell’Assegno Sociale

L’importo dell’Assegno sociale INPS per il 2024 subirà un incremento, passando da 503,27 euro a 534,40 euro, in linea con l’adeguamento annuale basato sul tasso di inflazione. Questo aumenterà il sostegno economico per i beneficiari.

Condizioni per la Ricezione Completa dell’Assegno

L’assegno sociale INPS è previsto in misura piena per i cittadini non coniugati e senza reddito, o per i coniugati con un reddito annuo inferiore all’importo dell’assegno. Chi supera queste soglie di reddito riceverà l’assegno in misura ridotta.