Assegno unico 2022, aumento dell’importo: a chi spetta

Rachele Luttazi
  • Esperta in welfare e bonus
  • Laurea Magistrale in Economia dell'Ambiente e della Cultura
17/06/2022

Il Decreto Semplificazione approvato il 15 giugno dal Consiglio dei Ministri ha stabilito un aumento dell’importo dell’assegno unico limitatamente al 2022, ma per alcune categorie di beneficiari dell’agevolazione. Vediamo insieme per chi è previsto l’aumento.

top-view-hands-with-paper-cut-family-min (1)

L’Assegno Unico Universale è la misura economica a sostegno delle famiglie con figli a carico entrata in vigore a inizio 2022. Il nome della misura deriva dal fatto che andrà a sostituire la maggior parte delle misure erogate finora per i figli a carico.

Gli importi dell’assegno unico variano in base all’ISEE e inoltre sono previste delle maggiorazioni per casi specifici. Con l’approvazione del Decreto Semplificazioni da parte del CdM, viene introdotto un aumento dell’importo della misura per una determinata categoria di beneficiari. Vediamo insieme quale e a quanto ammonta l’aumento.

Assegno unico 2022: importi e novità

top-view-people-holding-in-hands-cute-paper-family-min

L’Assegno unico viene erogato in base all’ISEE, sulla base del quale cambiano gli importi:

  • per i redditi più bassi sarà l’importo raggiunge i 180 euro per ogni figlio e dal terzo figlio in poi l’importo arriva a 250/260 euro;
  • per i redditi più alti, e anche per coloro che decidono di non presentare l’ISEE, l’importo cala fino ai 50 euro a figlio.

Nel caso di figli con disabilità a carico, spetta una maggiorazione dell’importo pari a un massimo di 105 euro per i figlio minore non autosufficiente fino a un minimo di 80 euro. Il nuovo aumento introdotto dal Decreto Semplificazioni si rivolge proprio alle famiglie con a carico figli disabili.

Assegno unico 2022 novità: nuova maggiorazione

composition-for-family-concept-on-blue-background-min

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il Decreto Semplificazioni all’interno del quale è stato inserito un aumento dell’importo dell’assegno unico e universale dal valore di 120 euro. La maggiorazione è rivolta unicamente alle famiglie con figli disabili.

Nello specifico, è previsto un incremento della maggiorazione transitoria per ISEE inferiore ai 25 mila euro, oltre che una modifica per le fasce di incremento per i figli disabili tra i 18 e i 21 anni.

All’articolo 35 del Decreto Semplificazione è stato stabilito che:

  • l’importo di assegno unico previsto per ciascun figlio con disabilità senza limiti di età viene parificato a quello per i figli minorenni che va dai 50 ai 175 euro;
  • viene garantita anche ai figli disabili tra i 18 e i 21 anni la maggiorazione che varia in base al grado di disabilità tra gli 85 e i 105 euro;
  • la maggiorazione triennale che è prevista in modo temporaneo per i nuclei con Isee sotto i 25mila euro, aumenta di 120 euro in caso di presenza di un figlio disabile per il solo 2022.

Attualmente, ad essere approvata è la bozza del Decreto Semplificazione, pertanto si dovrà attendere ancora qualche giorno prima che entri in vigore.