Assegno unico 2022: quando arriva a dicembre?

Assegno unico: quando arriva il pagamento di dicembre? Vediamo nel seguente articolo quali sono le date in cui verrà pagato il sostegno economico risconosciuto alle famiglie per ogni figlio a carico fino al compimento dei 21 anni e senza limiti di età per i figli disabili. 

euro-money-euro-currency-coins-stacked-on-top-of-each-other-in-different-positions-against-the-background-of-euro-banknotes-business-finance-concept-business-news-splash-screen-banner-mockup-min

Assegno unico: quando arriva a dicembre?

Vediamo insieme quali sono le date ufficiali in cui verranno erogate le somme dell’Assegno unico relativo all’ultimo mese del 2022.

Assegno unico dicembre 2022: le date dei pagamenti

money-3

Sono state rese note le date in cui avverranno i versamenti relativi agli importi dell’assegno unico di dicembre:

  • da giovedì 15 per coloro che hanno fatto domanda a gennaio e febbraio 2022;
  • da martedì 27 per tutti gli altri beneficiari.

Ricordiamo, infatti, che per le domande presentate dal 1° marzo in poi il pagamento viene effettuato a partire dalla fine del mese successivo a quello di presentazione della domanda. Per chi ha presentato la domanda entro giugno 2022, i pagamenti terranno comunque conto delle mensilità arretrate dal mese di marzo.

Assegno unico 2022: gli importi

money-notepad-and-calculator-on-the-table (1)-min

L’assegno unico universale prevede una base di partenza di 175 euro per ogni figlio minore a carico e viene riconosciuto ai nuclei familiari con ISEE non superiore a 15.000 euro.

Il valore dell’assegno decresce poi all’aumentare dell’indicatore, fino a stabilizzarsi a 50 euro mensili a figlio per ISEE pari o superiori a 40.000 euro. È bene ricordare che la normativa prevede il riconoscimento dell’importo minimo dell’assegno (pari a 50 euro mensili) anche alle famiglie che non presentano l’ISEE.

A questi importi base si sommano poi eventuali maggiorazioni per:

  • entrambi i genitori lavoratori;
  • ogni figlio successivo al secondo;
  • famiglie numerose;
  • madri di età inferiore ai 21 anni;
  • figli con disabilità.

Assegno unico 2022: le maggiorazioni

top-border-euro-money-notes-min

Queste, invece, tutte le maggiorazioni previste per l’assegno unico 2022:

  • se entrambi i genitori percepiscono reddito da lavoro si ha diritto ad una maggiorazione sull’assegno unico pari a 30 euro al mese per ogni figlio, ma solo per ISEE fino a 15.000 euro (per ISEE superiori la maggiorazione diminuisce fino ad annullarsi oltre i 40.000 euro);
  • per ogni figlio successivo al secondo è prevista una maggiorazione che va da 85 euro a figlio per ISEE fino a 15.000 euro a 15 euro a figlio per ISEE superiori a 40.000 euro;
  • è riconosciuta una maggiorazione forfettaria per le famiglie con quattro o più figli, pari a 100 euro mensili per nucleo;
  • è prevista una maggiorazione di 20 euro al mese per ciascun figlio alle mamme under 21, indipendentemente dall’ISEE.

In riferimento, infine, alle maggiorazioni riconosciute in caso di uno o più figli a carico con disabilità, le somme aggiuntive sono determinate nelle seguenti misure:

  • se il figlio è minorenne è prevista una maggiorazione di 105 euro al mese in caso di non autosufficienza, 95 euro al mese se la disabilità è considerata grave e 85 euro al mese se la disabilità è media;
  • se il figlio ha un’età compresa tra 18 e 21 anni si aggiunge una maggiorazione fissa di 80 euro al mese;
  • se il figlio ha un’età pari o superiore a 21 anni ed è fiscalmente a carico l’assegno unico spetta nella misura compresa tra 85 euro mensili, per ISEE fino a 15.000 euro, e 25 euro mensili, per ISEE oltre 40.000 euro, senza la previsione di ulteriori maggiorazioni.

Lascia un commento