Assegno unico 2022: spetta anche gli stranieri?

Luca Paolucci
  • Laurea in Economia e Management
  • Laureato in Management Internazionale
14/10/2022

Assegno unico 2022: possono richiederlo anche agli stranieri? Vediamo nel seguente articolo quanto dispone l’INPS in merito ai requisiti soggettivi e ai titoli di soggiorno necessari per ottenere il sussidio per i figli a carico.

12-inps-ansa

I cittadini stranieri possono beneficiare dell’Assegno unico?

L’INPS ha specificato requisiti e permessi di soggiorno stranieri da possedere per acquisire il diritto a ricevere le somme erogate ai nuclei familiari con figli a carico.

Vediamo insieme tutti i dettagli a riguardo.

Assegno Unico: spetta agli stranieri?

money-1005464_1920

Secondo la normativa attuale, e secondo quanto specificato dall’INPS, possono richiedere l’Assegno unico:

  • gli stranieri apolidi, rifugiati politici o titolari di protezione internazionale equiparati ai cittadini italiani (art. 27 del D.lgs 19 novembre 2007, n. 251, e art. 2 del regolamento (CE) n. 883/2004);
  • i titolari di Carta Blu e i “lavoratori altamente qualificati” (art. 14 della direttiva 2009/50/CE, attuata con il D.lgs 28 giugno 2012, n. 108);
  • i lavoratori di Marocco, Algeria e Tunisia per accordi euromediterranei;
  • i lavoratori autonomi titolari di permesso di cui all’articolo 26 del T.U.

Inoltre, sono inclusi nella categoria di beneficiari:

  • i titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente;
  • i titolari di carta di soggiorno o carta di soggiorno permanente (artt. 10 e 17 del D.lgs 6 febbraio 2007, n. 30);
  • i familiari extra UE di cittadini stranieri che siano titolari di un permesso di soggiorno per ricongiungimento familiare (artt. 29 e 30 del T.U.).

Sono da ritenersi idonei anche i permessi:

  • per lavoro subordinato (artt. 5, 5-bis, 21, 22 del D.lgs n. 286/1998 e successive modificazioni; artt. 9, 13, 14 del D.P.R. n. 394/1999 e successive modificazioni) di durata almeno semestrale;
  • per lavoro stagionale (art. 24 del Decreto Legislativo n. 286/98 e successive modificazioni) di durata almeno semestrale;
  • per assistenza minori (art. 31, comma 3, del T.U., rilasciato ai familiari per gravi motivi connessi con lo sviluppo psicofisico e tenuto conto dell’età e delle condizioni di salute del minore che si trova nel territorio italiano);
  • per protezione speciale (come modificato da ultimo dal D.L. n. 130/2020, convertito dalla Legge n. 173 del 2020, rilasciato laddove sussistano pericoli di persecuzione o tortura in caso di rientro nel Paese di origine);
  • per casi speciali (artt. 18 e 18 bis del T.U. rilasciato a soggetti nei cui confronti siano state accertate situazioni di violenza o di grave sfruttamento).

Assegno Unico 2022: quando non spetta agli stranieri

inps-pensioni-1200×675

Non sono inclusi nella platea dei beneficiari dell’Assegno unico, invece, i titolari dei seguenti permessi:

  • attesa occupazione (art. 22 del D.lgs n. 286/1998 e successive modificazioni; art. 37 D.P.R. n. 394/1999 e successive modificazioni);
  • tirocinio e formazione professionale (art. 27, comma 1, lett. f) del D. lgs. n. 286/1998 e successive modificazioni e art. 40 e 44 bis, commi5 e 6, del D.P.R. n. 394/1999 e successive modificazioni);
  • studio (art. 39 D. lgs. n. 286/98 e successive modificazioni; artt. 44 bis, 45 e 46 DPR 394/1999 e successive modificazioni);
  • residenza elettiva (art. 11 D.P.R. n. 394/1999 e successive modificazioni; Decreto Ministero Affari Esteri 12 luglio 2000);
  • visite, affari, turismo.