Assegno Unico 2024: quali sono le novità più importanti?

Il Governo italiano è spinto a implementare alcune potenziali modifiche all’assegno unico per il 2024, a seguito della procedura di infrazione intrapresa dall’Unione Europea. L’obiettivo è estendere l’assegno a tutte le famiglie con figli a carico che ne hanno diritto, risolvendo le criticità segnalate dall’UE.

assegno-unico

Tra le possibili modifiche figurano l’estensione delle maggiorazioni alle famiglie con due figli a carico, l’aumento degli importi legato alla rivalutazione e la revisione del calcolo dell’ISEE. Quest’ultimo prevede l’eliminazione dei titoli di Stato dal calcolo dell’indicatore fino a una soglia massima di 50mila euro, potenzialmente abbassando l’indicatore economico e ampliando la platea di beneficiari.

Assegno Unico: a chi lo estenderà il governo nel 2024?

Assegno-unico-figli-pagamenti

La procedura di infrazione dell’UE riguarda anche i genitori richiedenti non residenti in Italia da almeno due anni e coloro che non convivono con i figli. Per evitare sanzioni, il Governo potrebbe estendere l’assegno unico anche a queste categorie di soggetti, eliminando discriminazioni in contrasto con la legge europea.

Assegno Unico: a chi spetta attualmente?

Attualmente, l’assegno unico è destinato a tutti i nuclei familiari con figli a carico fino a 21 anni, senza limiti di reddito e indipendentemente dalla condizione lavorativa dei genitori. Per il 2024, si prevede un aumento dell’assegno in considerazione dell’adeguamento all’inflazione, con possibili estensioni delle maggiorazioni anche per il secondo e il terzo figlio.

Assegno Unico 2024: cosa deve fare chi lo percepisce già?

Per quanto riguarda la domanda, chi ha già percepito l’assegno per l’intero 2023 non dovrà rinnovare l’istanza, poiché il processo è automatico. Le nuove richieste possono essere presentate sul sito web dell’INPS o attraverso gli intermediari autorizzati.

Assegno Unico 2024: che modifiche arriveranno dal governo?

Soldi

In attesa dell’indice di rivalutazione dell’ISTAT per conoscere gli importi esatti, si prospettano modifiche significative che mirano a migliorare l’accesso e l’equità nell’erogazione dell’assegno unico per le famiglie italiane nel 2024.

Lascia un commento