Assegno Unico 2024: quanto posso prelevare in contanti per evitare problemi?

Nell’ambito delle politiche di sostegno al reddito introdotte dal Governo, l’Assegno di Inclusione (ADI) emerge come un pilastro fondamentale per numerosi nuclei familiari italiani. Questo beneficio, che ha preso il posto del Reddito di Cittadinanza dal 1° maggio 2023, è stato strutturato per rispondere in maniera più mirata alle esigenze dei beneficiari, variando l’importo in base alla composizione del nucleo familiare e introducendo regole specifiche per l’utilizzo dei fondi.

Regolamentazione sui Prelievi in Contanti

I fondi assegnati attraverso l’ADI sono erogati su una carta elettronica e destinati all’acquisto di beni e servizi necessari. La normativa stabilisce limiti precisi per il prelievo di contanti, al fine di garantire che il sussidio venga utilizzato per le necessità fondamentali.

Limite Massimo di Prelievo con la Card ADI

I limiti di prelievo in contanti da tale carta sono definiti in funzione della dimensione e della composizione del nucleo familiare, rispecchiando la scala di equivalenza utilizzata per calcolare l’importo del beneficio. Ad esempio, se per un individuo solo il limite standard è di 100 euro, per una famiglia più numerosa o con particolari condizioni (come l’età avanzata dei componenti) il limite aumenta proporzionalmente.

Criteri di Utilizzo dei Fondi ADI

Il beneficiario dell’ADI deve utilizzare i fondi per coprire spese vitali come alimenti, abitazione e bollette. Non sono ammessi acquisti di beni superflui o di lusso, né spese in settori come alcolici, tabacco, gioco d’azzardo, o servizi finanziari. Il prelievo di contanti può essere effettuato presso gli sportelli ATM, rispettando il limite stabilito in base alla scala di equivalenza.

Esempi pratici di limiti di Prelievo

Per illustrare concretamente, una coppia over 60 con un ADI mensile di 700 euro potrà prelevare fino a 140 euro. Questo calcolo deriva dall’applicazione della scala di equivalenza al limite di prelievo base, consentendo una gestione flessibile ma regolata delle risorse economiche.

Comprendere e rispettare i limiti di prelievo per l’Assegno di Inclusione è cruciale per evitare incongruenze e garantire un utilizzo appropriato del sostegno finanziario. Questa misura non solo promuove la responsabilità nella gestione delle risorse ma assicura anche che il beneficio sostenga effettivamente le necessità quotidiane dei nuclei familiari più vulnerabili.