Assegno Unico: annuncio ufficiale dell’INPS, ecco i nuovi importi

L’aggiornamento sull’Assegno Unico universale per l’anno 2024 conferma il suo proseguimento come sostegno alle famiglie con minori. Questo beneficio si adatta alle esigenze dei nuclei familiari in funzione dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE), delineando il contesto economico di ciascun beneficiario.

Per l’anno in corso, è stata annunciata un’incremento degli importi legati all’Assegno, grazie alla revisione annuale basata sull’Indice dei prezzi al consumo (ISTAT) gestito dall’INPS, che riflette un’adeguamento dei valori al +5,4% in risposta alla variazione dei costi di vita.

Annuncio ufficiale dell’INPS:  nuovi importi per l’assegno unico

L’annuncio da parte dell’INPS riguardante l’adeguamento dell’Assegno Unico per il 2024 evidenzia un passo importante verso il mantenimento del potere d’acquisto delle famiglie italiane. Sebbene il pagamento iniziale di gennaio sia stato calcolato sui valori dell’anno precedente, a partire da febbraio si applicheranno le nuove cifre, includendo anche un conguaglio per il mese di gennaio.

L’Assegno Unico si rivolge a un’ampia gamma di beneficiari: dal lavoratore dipendente, sia del settore privato che pubblico, al lavoratore autonomo, passando per i disoccupati e estendendosi ai figli fino ai 21 anni di età. La sua quantità varia in base all’ISEE e prende in considerazione fattori aggiuntivi come il numero di figli, la presenza di disabilità gravi o non autosufficienze e il sostegno a madri giovani.

Come chiedere l’Assegno Unico

La procedura per la richiesta dell’Assegno Unico è digitalizzata: le famiglie interessate possono compilare la domanda online attraverso il sito dell’INPS o ricorrendo ai servizi di un Patronato. L’INPS, inoltre, ha messo a disposizione un calendario dettagliato delle date di pagamento dell’Assegno, assicurando trasparenza e prevedibilità fino a giugno 2024.

Questa misura rappresenta un pilastro fondamentale per il supporto al reddito delle famiglie italiane, adattandosi alle variazioni economiche per garantire un aiuto concreto e tempestivo.