Assegno Unico e Bonus famiglia: possibile usufruire di entrambi?

L’assegno unico rappresenta un enorme aiuto per le famiglie italiane, ma ora arriva anche il Bonus famiglia da 380 euro. Vediamo di cosa si tratta.

Assegno

Per affrontare periodi di difficoltà economica, il governo ha istituito diversi bonus nel corso degli anni, oltre a carte speciali. Ecco tutto ciò che devi sapere sul Bonus famiglia da 380 euro e i dettagli sulla misura.

Bonus famiglia: come funziona

Viene introdotta per tutti gli italiani una carta spesa chiamata Bonus famiglia da 380 euro. Questa misura è utile per sostenere le famiglie nell’affrontare l’aumento dei prezzi e delle bollette, ovvero il caro vita. Per far fronte a queste nuove difficoltà, il ministro Francesco Lollobrigida ha istituito la carta acquisti INPS. Vediamo come ottenerla.

Il Bonus famiglie 2023: come ottenere 380 euro, i requisiti e il modo per ricevere i soldi

Bonus-spesa-Informazioneoggi.it-20230529

Si tratta di una carta spesa che avrà validità dalla metà di luglio fino al 31 dicembre 2023. Questa misura speciale si aggiunge all’Assegno Unico che viene erogato alle famiglie ogni mese. Il nuovo bonus è stato annunciato dal ministro dell’Agricoltura nella legge di Bilancio 2023. Sarà disponibile per le famiglie in difficoltà e potrà essere utilizzato solo per l’acquisto di beni alimentari di prima necessità.

La carta bonus per la spesa sarà fornita a coloro che hanno un reddito annuo non superiore a 15.000 euro, quindi l’ISEE è sempre il valore di riferimento per l’accesso agli aiuti. Il Comune si occuperà di distribuire la carta in base a una consultazione con l’INPS, stilando delle graduatorie e contattando i cittadini.

Una volta ricevuta la comunicazione, la tessera potrà essere ritirata presso gli uffici postali. Ogni famiglia potrà ottenere una sola carta, inoltre i richiedenti non devono essere beneficiari di altre forme di sostegno economico come il reddito di cittadinanza, il reddito di inclusione, la NASPI o la cassa integrazione. Tuttavia, l’Assegno unico non è considerato una forma di sostegno economico.

Secondo i calcoli dell’INPS, saranno distribuite circa 1.400.000 carte del valore di 382 euro ciascuna. Queste saranno messe a disposizione delle famiglie in difficoltà. La carta dovrà essere attivata entro il 30 settembre e coloro che non la utilizzeranno vedranno i soldi sottratti, che saranno distribuiti tra coloro che l’hanno attivata, con priorità alle famiglie con reddito più basso. Gli importi erogati, una volta attivata la carta, non potranno essere utilizzati dopo il 31 dicembre 2023.

Lascia un commento