Assegno unico: quando viene bloccato dal Reddito di Cittadinanza?

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
04/05/2022

Vi sono dei casi in cui i beneficiari del Reddito di Cittadinanza non vedono il pagamento in automatico dell’assegno unico, come in teoria dovrebbe essere di diritto. In questi casi va presentata una richiesta specifica all’Inps, utile anche per aumentare l’importo. Approfondiamo insieme la tematica.

reddito-di-cittadinanza

Da regolamento, la domanda per l’assegno unico universale, quando si è beneficiari del Reddito di Cittadinanza, non sempre deve essere effettuata: il pagamento infatti arriva in automatico il mese successivo tra le somme del Reddito di Cittadinanza. Ovviamente vi sono delle eccezioni, nelle quali il soggetto coinvolto deve presentare una specie di richiesta per ottenere l’assegno.

Vediamo quali sono questi casi e cosa bisogna fare per avere l’assegno.

Assegno unico: va presentata la domanda se si è beneficiari dell’Rdc?

Bambini

Come abbiamo detto, di norma chi è beneficiario del Reddito di Cittadinanza non è tenuto a presentare la domanda per ottenere l’assegno unico. Ma come sempre vi sono delle eccezioni, che fanno in modo di dover creare delle apposite norme per non perdere i benefici. Vi sono infatti delle segnalazioni di nuclei familiari che non hanno ricevuto l’assegno unico, nonostante siano beneficiari del Reddito di Cittadinanza.

In questi casi l’assegno unico deve essere sbloccato, andando a presentare della documentazione ulteriore utile per attestare l’idoneità. Vediamo quali sono le procedure da seguire in questi casi.

Come sbloccare l’assegno unico

tasse calcolo

Per tutti i beneficiari di reddito di cittadinanza che hanno l’assegno unico bloccato, viene richiesto di presentare una ulteriore domanda per ottenere l’assegno unico. Si tratta della compilazione di un modello, detto Rdc-Com/Au. Tale modello sarà disponibile a breve sulle apposite piattaforme predisposte dall’Inps, e saranno anche spiegate le modalità di compilazione e di invio.

Grazie a questo modello dunque sarà possibile sbloccare le somme dell’assegno unico universale, spettante per tutti i nuclei che hanno un figlio a carico, con età massima fino a 21 anni.