Assegno Unico Settembre 2023: nuovi accrediti in arrivo

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
15/09/2023

L’Assegno unico torna a far parlare di sè, in una veste del tutto nuova: sono infatti due gli accrediti che potrebbero arrivare nelle tasche dei beneficiari. Cerchiamo di fare chiarezza nel seguente articolo, andando a specificare chi saranno i fortunati beneficiari.

assegno-unico

Assegno Unico settembre 2023, INPS ha iniziato le disposizioni di pagamento per chi ha fatto domanda della prestazione e l’Istituto sta rispettando le date stabilite in accordo con Banca d’Italia e annunciate lo scorso luglio. La scadenza di oggi 15 Settembre 2023, è stata rivelata dall’Inps ed è dunque molto importante essere aggiornati.

Approfondiamo la questione insieme nel seguente articolo.

Assegno Unico: nuove date di pagamento?

Assegno-unico-figli-pagamenti

Vediamo quali sono le nuove date di pagamento dell’Assegno unico 2023. Il secondo pagamento di questo mese è fissato per lunedì 18 settembre, come aveva comunicato INPS lo scorso 10 luglio. La terza (e ultima) tornata di pagamenti è prevista martedì 19 settembre. Ma non si tratta dell’unica novità circolata in queste ore.

Assegno Unico: le altre novità

Tutte le altre date interesseranno coloro che non è la prima volta che riscuotono l’Assegno Unico e che rispetto ai mesi precedenti non hanno subito variazioni di importo. Chi invece ha fatto domanda per la prestazione per i figli a carico ad agosto riscuoterà l’Assegno nel corso dell’ultima settimana di settembre.

Contributi agricoli: quando devono essere fatti i versamenti?

Approfondiamo ora insieme quando devono essere predisposti i versamenti dei contributi agricoli. Si tratta di operai agricoli a tempo determinato (OTD) e indeterminato (OTI) hanno una data ben precisa da cerchiare sul calendario. Questi contributi devono essere obbligatoriamente versati ogni trimestre.

Qual è la scadenza per versare i contributi agricoli?

assegno unico

Facciamo chiarezza ora circa la scadenza del versamento dei contributi agricoli. Generalmente, i datori di lavoro versano i contributi per i loro dipendenti mensilmente. Nel caso dei datori di lavoro agricoli di OTD e OTI non è così: per loro, il versamento va effettuato ogni tre mesi, sempre utilizzando il modello F24.