Assegno unico figli 2021: scadenza, requisiti e come ottenerlo

Luca Paolucci
  • Esperto di: Politica, Economia e Detrazioni Fiscali
26/09/2021

Il 30 settembre 2021 termina la prima fase per richiedere l’assegno unico temporaneo, che prevede un bonus fino a 500 euro per ogni figlio minore a carico. Vediamo insieme chi può richiederlo, quando scade e come presentare la domanda.

Big family walking outdoors

È stato introdotto il 1° luglio scorso e rimarrà in vigore fino al 31 dicembre 2021 l’assegno unico temporaneo per i figli, il nuovo contributo rivolto ai nuclei familiari con almeno un figlio minore a carico.

La misura entrerà poi a pieno regime a partire dal 1° gennaio 2022 e andrà ad inglobare tutte le altre al momento attive relative alla maternità e ai figli.

Vediamo nel dettaglio come funziona questo bonus.

Bonus figli 2021: cos’è e quando domanda

pretty-sister-spending-time-with-her-baby-brother-sitting-on-floor-in-bedroom-beautiful-young-babysitter-playing-with-little-boy-indoors-holding-stuffed-toy-duck-infancy-childcare-and-motherhood

È stato attivato il 1° luglio 2021 il nuovo assegno unico temporaneo 2021, che rimarrà in vigore fino al 31 dicembre di quest’anno. Dal 1° gennaio 2022 la misura diventerà universale, andando ad inglobare tutte le altre ad oggi esistenti relative alla maternità e ai figli.

L’Inps ha recentemente comunicato che solo il 20% degli aventi diritto ha fatto richiesta dell’assegno unico temporaneo, una famiglia su cinque per intenderci.

Per tale motivo è bene ricordare che il primo termine per per presentare la domanda scade il prossimo 30 settembre. Inoltrando la richiesta entro tale data sarà possibile ricevere anche gli arretrati relativi ai mesi di luglio, agosto e settembre 2021.

La domanda può essere presentata online sul sito dell’INPS seguendo l’apposita procedura.

Bonus figli 2021: i requisiti

office-with-documents-and-money-accounts-min

Possono presentare domanda per l’assegno unico temporaneo coloro che presentano i seguenti requisiti:

  • ISEE non superiore a 50 mila euro;
  • non bisogna trovarsi nella condizione di poter percepire gli ANF (assegni al nucleo familare).

Hanno diritto a ricevere l’assegno unico temporaneo anche i percettori del Reddito di Cittadinanza: per questi il beneficio verrà erogato in automatico sulla carta RdC, senza la necessità di presentare alcuna domanda.

Bonus figli 2021: gli importi

money-1005464_1920

L’importo massimo di cui si può beneficiare per ogni figlio è di circa 500 euro per tre mensilità, a patto però che la domanda venga presentata entro il prossimo 30 settembre.

Questo vale per chi ha un ISEE inferiore a 7.000 euro. Superata tale soglia si scende progressivamente, fino ad arrivare a 30 euro per figlio per chi ha un indicatore reddituale compreso tra i 40 e i 50 mila euro.

Come detto, questi importi sono validi per ogni figlio minore a carico: in caso di più figli, quindi, le somme aumentano considerevolmente.