Assicurazione: da quando si pagherà di meno?

Arrivano grandi novità sul fronte RC Auto: secondo importanti indiscrezioni infatti il governo ha deciso di prendere di petto il caro prezzi delle assicurazioni, andando a presentare un piano per ridurre i prezzi. Approfondiamo insieme la questione nel seguente articolo.

meccanico-che-cambia-le-gomme-in-un-servizio-di-auto-min

Il prezzo dell’RC auto è variabile e non sempre si paga la stessa cifra. Questo può variare dal numero di sinistri intercorsi, ma anche da fattori esterni quali l’inflazione. Nel 2023 le tariffe sono aumentate di molto e il governo ha deciso di intervenire per cercare di limitare il tutto. Vediamo i dettagli della vicenda insieme nel seguente articolo.

RC Auto: i prezzi si abbasseranno?

Polizza, Assicurazioni

La volontà del governo è quella di abbassare i prezzi delle RC auto dopo i bruschi aumenti intercorsi nell’ultimo periodo. In Commissione Finanze, infatti, da diverso tempo si parla di una possibile manovra per cerare di mettere mano ai prezzi esorbitanti delle RC auto che, in base anche al luogo dove ci si trova a sottoscriverla, può costare migliaia di euro all’anno.

Come varia il costo dell’RC Auto?

Il costo delle RC Auto può variare come detto per moltissimi fattori. uno di questi è anche la Provincia in cui si risiede. Ad esempio, coloro che risiedono a Napoli, hanno pagato in media mille euro, contro una media nazionale di 526€. Questo varia in base alla sinistrosità della zona, ma anche per le differenti imposte che ci sono da pagare.

Cosa propone il governo?

Il governo propone di trasferire le imposte provinciali in eccesso sulle RC Auto direttamente sui carburanti. Sfruttando il periodo di calo dei prezzi di diesel e benzina, è possibile che circa il 15% del prezzo delle RC auto venga scaricato del tutto sui carburanti.

Questa proposta è conveniente?

Benzina

Valutiamo ora se questa proposta è a tutti gli effetti conveniente per i contribuenti. Questa opzione avrà dei vantaggi per coloro che utilizzano di meno la vettura. Qualora infatti il mezzo fosse utilizzato quotidianamente per fare centinaia di kilometri, è possibile che si andrà incontro ad un aumento delle spese non di poco conto. In questo modo il risparmio sull’assicurazione sarebbe vano.

Lascia un commento