Aumento del costo delle materie prime: quali e quanto

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
25/06/2021

Ad alimentare la preoccupazione in ambito inflazionistico, sono i picchi di prezzo di molte materie prime. A questi seguono inesorabilmente trasporti in affanno, logistica in tilt e numerosi ritardi per le consegne previste. 

Highway

La domanda dei consumatori sta crescendo a ritmi altissimi e le aziende stanno facendo letteralmente la “corsa alla materia prima”, per non restare a corto in futuro. Questo sta creando picchi di prezzo rilevanti, su numerose materie prima tra le quali l’alluminio, aumentato di prezzo di oltre il 50%.

Bloomberg, in articolo recente, ha titolato “L’economia mondiale è improvvisamente a corto di tutto”, ma questo è principalmente legato al fatto che dopo il terrore pandemico (quasi) scampato, la gente sente il bisogno di acquistare più oggetti del necessario. La domanda aumenta, i prodotti (quindi l’offerta) scarseggiano, i prezzi decollano. Vediamo i settori più in crisi.

Materie prime: i settori più in crisi

Uno dei settori più colpiti è quello dell’edilizia. La crisi dei prezzi delle materie prime, di cui il settore si serve in abbondanza, sta letteralmente mandando in tilt il settore. Acciaio tondo per cemento, polietilene e rame stanno avendo un aumento dei prezzi vertiginoso: +150% rispetto a Novembre 2020.

Altro settore coinvolto è quello della Playstation 5. La Sony forse ha scelto il momento peggiore per far uscire la sua nuova punta di diamante, richiestissima sul mercato. Per ammissione dello stesso CFO del colosso giapponese “Purtroppo riscontriamo una grande scarsità di semiconduttori e altri componenti”.

E’ in forte sofferenza anche un settore piuttosto inatteso: quello della carta igienica. In questo caso la causa non è una vera e propria mancanza della pasta di legno, componente principale della carta igienica, ma la carenza di efficienza dei trasporti. Molti container sono destinati ad altri settori e questo sta causando ritardi che potrebbero in futuro causare mancanza del prodotto.

Infine uno dei prodotti più amati dagli italiani è in forte difficoltà: il caffè. Su questo stanno influendo numerosi fattori: aumento della domanda, crisi dei raccolti, crisi dei trasporti, siccità e incertezza politica in Colombia. Questi stanno portando a mancanza di offerta di caffè che potrebbe causare problemi.