Bando 2023 per insegnare italiano all’estero: domanda e requisiti

A partire dal 31 gennaio 2023 sarà possibile candidarsi come assistente di lingua italiana in un Paese europeo nell’anno scolastico 2023/2024. Questo l’avviso del Miur per chiunque voglia candidarsi. In questo articolo vi mostreremo i requisiti, i posti e come candidarsi.

school-2051712_1920

Di ritorno il bando 2023 rivolto a colori che aspirano a fare un’esperienza come assistenti di lingua in un Paese europeo. Il ministero dell’Istruzione e del Merito ha pubblicato un avviso per rendere nota la disponibilità di posti nelle scuole estere per l’anno scolastico 2023/2024.

In questo caso si parla di affiancare i docenti di lingua italiana in servizio nelle scuole del Paese di destinazione. Vediamo allora quali sono i requisiti per insegnare italiano all’estero come assistente di lingua e come fare domanda entro la scadenza del 6 marzo 2023 a partire dal prossimo 31 gennaio.

Bando assistenti di lingua: requisiti e posti

School teacher explaining geography lesson

Per insegnare italiano all’estero e diventare assistenti di lingua i candidati devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana o cittadinanza di uno degli Stati membri dell’Unione Europea o di Paesi terzi che siano titolari di Carta Blu UE, ai sensi degli articoli 7 e 12 della Direttiva 2009/50/CE del Consiglio Europeo ovvero familiari di cittadini italiani, ai sensi dell’articolo 23 del decreto legislativo 6 febbraio 2007, n. 30, con un’adeguata conoscenza della lingua italiana secondo quanto previsto dalla nota del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca 7 ottobre 2013, n. 5274;
  • aver conseguito entro il 6 marzo 2022 un diploma di laurea specialistica/magistrale o titolo di laurea estera equipollente tra quelli indicati nel sito del Miur;
  • non aver superato i 30 anni di età;
  • non essere già stato assistente di lingua italiana all’estero su incarico del ministero dell’Istruzione;
  • non essere legato da alcun rapporto di impiego o di lavoro con amministrazioni pubbliche nel periodo settembre 2023 – maggio 2024 (periodo dell’incarico);
  • non aver riportato condanne penali e non avere procedimenti penali pendenti;
  • idoneità fisica all’impiego.

Inoltre, al fine del punteggio per superare la selezione, vi sono anche dei titoli facoltativi che possono agevolare i candidati che ne fossero in possesso:

  • uno o più esami (è possibile inserire nella domanda fino a cinque esami) nel corso di Laurea triennale o quadriennale o specialistica/magistrale, relativi alla Lingua o Letteratura o Linguistica del Paese per il quale si presenta la domanda;
  • uno o più esami (è possibile inserire nella domanda fino a cinque esami) sostenuti nel corso di Laurea triennale o quadriennale o specialistica/magistrale, relativi alla Lingua o Letteratura o Linguistica italiana.

I Paesi ospitanti definiranno poi il numero esatto dei posti per assistenti di lingua all’estero. L’assistente di lingua lavorerà all’estero per un periodo di circa 8 mesi presso uno o più istituti di vario ordine e grado . L’impegno stimato è di 12 ore settimanali e il compenso varia a seconda del Paese scelto.

Bando assistenti di lingua: come fare domanda

Student with laptop studying on online course

Per candidarsi come assistenti di lingua all’estero occorre fare domanda per uno soltanto tra i Paesi indicati. L’indicazione di più Paesi comporta l’esclusione dalla selezione.

La domanda potrà essere inviata dal 31 gennaio 2023 alle ore 9.00 e fino alle ore 23,59 del 6 marzo 2023 esclusivamente tramite l’applicazione disponibile alla voce “Vai all’Applicazione” presente nella pagina dedicata all’iniziativa presente nel sito del Miur.