Bitcoin: cosa sapere per acquistarli

L’enorme successo che sta avendo Bitcoin continua ad attirare verso la criptovaluta sempre più investitori. Ma non tutti sanno esattamente come funziona il mondo degli asset digitali e quali sono i principali fattori da considerare per evitare di bruciare i propri guadagni.

piles-coins-with-plant-front-graph-min

Nelle ultime settimane sempre più persone si stanno avvicinando al mondo delle valute digitali, frutto del boom che sta avendo il comparto grazie soprattutto al Bitcoin.

La prima criptovaluta al mondo, infatti, non ha intenzione di frenare la sua corsa verso i piani alti della finanza internazionale, con un valore che oscilla ormai quotidianamente sui 60 mila dollari: cosa che ha attirato sempre più investitori, molti dei quali però ancora alle prime armi.

Prima di addentrarsi in questo mondo è bene conoscere alcune peculiarità del settore, per evitare di commettere errori che potrebbero risultare poi fatali per i propri guadagni. Vediamole insieme.


Leggi anche: Carlo Ruta: esiste la libertà d’informazione in Italia?

Bitcoin: la prima cosa da sapere prima di investire

man-inserting-bitcoin-piggy-bank

L’enorme aumento di valore che sta avendo Bitcoin da qualche mese a questa parte non poteva fare altro che accrescere in maniera importante l’interesse degli investitori.

Di fronte ai numeri record della prima criptovaluta al mondo sono sempre di più le persone che decidono di impegnare i propri risparmi negli asset digitali, con in testa ovviamente il Bitcoin.

Tuttavia, molto spesso si tratta di neofiti del settore, i quali, prima di compiere questo importante passo, dovrebbero essere a conoscenza delle principali caratteristiche di questo mondo.

Il primo fattore da tenere a mente è senza dubbio l’elevata volatilità che aleggia costantemente intorno al Bitcoin e alle altre criptovalute: un elemento da sempre legato a questo comparto e che non deve fomentare o scaraggiare esageratamente gli investitori. È molto importante, nel momento in cui si detiene in portafoglio una determinata quantità di Bitcoin, avere pazienza e non farsi trasportare da picchi record che potrebbero poi trasformarsi nel giro di poche ore in cali altrettanto importanti.

Acquistare Bitcoin: altri consigli utili

finance-3333925_1920

Un ulteriore consiglio per i crypto traders alle prime armi è quello di evitare di comprare troppe tipologie di criptovalute tutte insieme: nel momento in cui si decide di concentrare i propri risparmi sul Bitcoin è consigliabile attenersi solamente a questo tipo di investimento, almeno nelle sue fasi iniziali.


Potrebbe interessarti: Creative Commons: l’evoluzione dei diritti d’autore

Sarebbe bene stare alla larga da quelle operazioni, promosse da molte piattaforme di trading, in cui si permette di acquistare altre criptovalute pagando in Bitcoin.

Infine, per chi decide di investire in asset digitali, ma è una regola che vale per qualsiasi tipo di investimento in borsa, è sempre e in ogni caso fondamentale porsi degli obiettivi e cercare di rispettarli: se lo scopo iniziale dell’operazione era quello di raddoppiare il valore dell’investimento, una volta raggiunto non ti fare ingolosire e vendilo. Nulla poi ti vieta di farne un altro più avanti.

 

 

Luca Paolucci
Laurea in Economia e Management
Laureando in Management Internazionale
Suggerisci una modifica