Bitcoin: record negativo dell’indice satoshi

Bitcoin: per la prima volta il Big Sats Index scende sotto i 10.000 satoshi. Secondo l’indice creato nel 1986 per comparare i tassi di cambio reali con l’aiuto di un hamburger, oggi per acquistare il famoso panino Big Mac sono sufficienti 9.614 satoshi, il prezzo più basso di sempre.

bitcoin-4481815_1920

Il Big Sats Index di Bitcoin scende per la prima volta nella sua storia sotto i 10.000 satoshi.

L’indice, basato su quel famoso “Big Mac Index” lanciato dal The Economist nel 1986 come strumento per misurare la forza delle diverse valute nazionali, mostra come oggi per acquistare il più famoso panino di McDonald’s siano sufficienti 9.614 satoshi, il prezzo più basso mai registrato.

L’ennesimo record raggiunto dalla criptovaluta in questi ultimi mesi.

Il Big Sats Index di Bitcoin scende sotto i 10.000 dollari

bitcoin-5258032_1920


Leggi anche: Carlo Ruta: esiste la libertà d’informazione in Italia?

Secondo Ecoinometrics, il più importante servizio di analisi on-chain, in questi giorni il Big Sats Index di Bitcoin sta registrando i valori più bassi nella sua storia, ben al di sotto dei 10.000 satoshi.

Il famoso indice basato sul “Big Mac Index“, infatti, ha mostrato come oggi siano sufficienti appena 9.614 satoshi per acquistare un Big Mac: mai si era rilevato un prezzo così basso per il panino più famoso di McDonald’s.

Ad un valore di 60.000 dollari, pertanto, una singola unità di Bitcoin comprerebbe circa 10.400 Big Mac. Un altro record per la prima criptovaluta al mondo, se si pensa che a novembre 2020 con un Bitcoin si acquistavano poco più di 3.000 Big Mac.

Big Sats Index: di cosa si tratta?

teaches-2915439_1920

Il Big Sats Index è un indice che misura quanto costa un Big Mac basandosi sul famoso “Big Mac Index“, creato dal The Economist nel lontano 1986. Quest’ultimo venne ideato da un autore della rivista con l’intento di stimare il tasso di cambio reale tra le diverse valute nazionali con l’aiuto dell’hamburger più famoso al mondo.

La logica di fondo di questa idea era basata sul fatto che il Big Mac era presente in tutti i paesi “colonizzati” da McDonald’s, già al tempo moltissimi. Inoltre, essendo il panino più grande commercializzato dalla catena, al suo interno presentava una gran quantità di prodotti alimentari, dalla carne al pane, fino al formaggio e alle verdure.


Potrebbe interessarti: Bitcoin: la moneta del paradiso fiscale?

Pertanto, nella mente dell’autore questa universalità degli ingredienti e l’ampia diffusione dei ristoranti McDonald’s potevano rendere il Big Mac Index una misura chiara del tasso reale delle valute nazionali.

Cosa rappresenta un satoshi?

bitcoin-1813503_1920

Il satoshi, invece, rappresenta la più piccola unità di valore del Bitcoin ed è pari ad un centesimo di milionesimo dello stesso: un Bitcoin è quindi costituito da 100 milioni di satoshi.

Si tratta di una misura molto importante, dal momento che ogni singola unità della criptovaluta è divisibile: ogni persona può infatti decidere di acquistare anche una sola porzione di un Bitcoin.

È in queste situazioni che entrano in gioco le diverse unità di misura della criptovaluta, tra cui, appunto, il satoshi, che prende il nome dal creatore di Bitcoin conosciuto con lo pseudonimo Satoshi Nakamoto.

 

 

 

 

 

Luca Paolucci
Laurea in Economia e Management
Laureando in Management Internazionale
Suggerisci una modifica