Black Friday 2022: quanto spenderanno gli italiani?

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
22/11/2022

Siamo entrati nella settimana del Black Friday, dove molti negozi si attiveranno per porre in essere delle offerte molto interessanti, in particolare per quanto riguarda gli apparecchi tecnologici. A preoccupare però è la volontà di risparmio degli italiani, che spenderanno decisamente meno del 2021. Vediamo quanto nel seguente articolo.

Black, Friday

Secondo le recenti stime di Bain&Company, il 90% degli italiani sono molto preoccupati per l’aumento dei prezzi e del costo della vita, che rischia di diventare un problema nel breve periodo.  L’80% è in apprensione per il cambiamento climatico e la guerra tra Russia e Ucraina, con i giovanissimi che hanno dubbi sul nuovo governo e, non ultimo, il contesto lavorativo. 

Queste preoccupazioni si riflettono in particolare anche sulla propensione all’acquisto: il Black Friday 2022 sarà decisamente più povero di quello del 2021.

Black Friday: cosa compreranno gli italiani?

Black, Friday

Dalla medesima ricerca posta in essere da Bain&Company, in collaborazione con Toluna, emerge come circa il 60% degli italiani, nonostante il caro vita, deciderà di sfruttare il Black Friday per anticipare i regali di Natale. La propensione all’acquisto degli uomini sarà superiore a quella delle donne: 280 euro contro 234 euro.

Le categorie di prodotti più vendute durante il Black Friday sono abbigliamento, alimentari e bevande, la cura della persona (per le donne) e l’elettronica (per gli uomini). A far segnare una diminuzione sono invece  il segmento dei libri, prodotti per la casa e, soprattutto i viaggi e le vacanze.

Black Friday: come si scelgono gli acquisti?

Black, Friday

Vediamo ora in che modo gli italiani scelgono cosa acquistare durante gli sconti del Black Friday. Sembra che nel 2022 ciò che spingerà di più le persone a scegliere cosa acquistare sia la sostenibilità di prodotti ed esperienze. E’ così per il 45% degli intervistati, ma questo avrà dei problemi in quanto si tratta di articoli più cari degli altri.

Per quanto riguarda il dove avverranno gli acquisti, gli italiani continueranno a preferire gli store fisici, piuttosto che quelli online, scelto solo dal 20% degli intervistati.