Bolette cambia tutto: dal 1° luglio iniziano i guai seri per migliaia di famiglie

Dal 1° luglio 2024, il servizio di maggior tutela per l’energia elettrica cesserà definitivamente, obbligando tutti i clienti a passare al mercato libero. Questo cambiamento rappresenta una trasformazione significativa nel settore energetico italiano, seguendo il precedente passaggio del mercato del gas avvenuto a gennaio scorso.

Tuttavia, sono previste delle eccezioni per i clienti domestici vulnerabili, che beneficeranno di tutele graduali fino al 2027.

Chi sono i Clienti Vulnerabili?

I clienti vulnerabili sono definiti secondo criteri specifici e comprendono coloro che:

  • Condizioni economicamente svantaggiate: Come i percettori di bonus sociali.
  • Gravi condizioni di salute: Persone che richiedono l’uso di apparecchiature medico-terapeutiche alimentate dall’energia elettrica, o che ospitano persone in tali condizioni.
  • Disabilità: Soggetti con disabilità ai sensi dell’articolo 3 della legge 104/92.
  • Strutture abitative di emergenza: Utenze in strutture abitative di emergenza a seguito di eventi calamitosi.
  • Isole minori non interconnesse: Residenti in isole minori non interconnesse alla rete elettrica nazionale.
  • Età superiore ai 75 anni: Persone con più di 75 anni.

I clienti che rientrano in queste categorie continueranno a essere serviti nel Servizio di Maggior Tutela anche dopo il 1° luglio 2024. Chi rispetta i criteri di vulnerabilità ma non è stato identificato come tale, deve comunicare il proprio status al venditore compilando un modulo che riceverà in due comunicazioni tra settembre 2023 e giugno 2024.

Cosa accade alle bollette dal 1° Luglio 2024?

Dal 1° luglio 2024, i clienti non vulnerabili che non avranno stipulato un contratto con un fornitore del mercato libero passeranno automaticamente al Servizio a Tutele Graduali, con modifiche sulle bollette della luce. Questo servizio, predisposto da ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente), accompagnerà il passaggio al mercato libero e durerà fino al 31 marzo 2027. Al termine di questo periodo, in assenza di una scelta espressa, i clienti continueranno a essere serviti dal venditore assegnato sulla base dell’offerta di mercato libero più favorevole.

Servizio a tutele graduali: di cosa si tratta?

Il Servizio a Tutele Graduali garantirà l’erogazione di energia elettrica senza interruzioni per i clienti non vulnerabili che non hanno un venditore sul mercato libero. Le condizioni contrattuali di questo servizio saranno analoghe alle offerte a Prezzo Libero A Condizioni Equiparate di Tutela (PLACET), con fatturazione bimestrale e diverse modalità di pagamento, tra cui domiciliazione bancaria, postale o su carta di credito. Non saranno richieste garanzie se il pagamento avviene tramite domiciliazione, mentre negli altri casi sarà addebitato un deposito cauzionale pari a €11,5 per ogni kW di potenza contrattualmente impegnata.

In sinstesi scadenze e conseguenze

Data Evento Descrizione
1° gennaio 2024 Fine servizio maggior tutela per il gas Passaggio obbligatorio al mercato libero per tutti i clienti del gas.
1° luglio 2024 Fine servizio maggior tutela per l’energia elettrica Obbligo di passaggio al mercato libero per tutti i clienti dell’energia elettrica, con eccezioni per clienti vulnerabili.
1° luglio 2024 Inizio Servizio a Tutele Graduali Servizio temporaneo per clienti non vulnerabili senza contratto sul mercato libero, valido fino al 31 marzo 2027.
31 marzo 2027 Fine Servizio a Tutele Graduali Fine del servizio temporaneo; i clienti saranno serviti da un venditore assegnato basato sull’offerta di mercato libero più favorevole.
Settembre 2023 – Giugno 2024 Comunicazioni ai clienti vulnerabili Invio di moduli per dichiarare il proprio status di vulnerabilità, necessario per continuare a beneficiare del Servizio di Maggior Tutela.

Considerazioni Finali

Il passaggio al mercato libero dell’energia elettrica rappresenta un importante cambiamento per tutti i clienti domestici. È fondamentale che i clienti vulnerabili si assicurino di comunicare il proprio status per continuare a beneficiare del Servizio di Maggior Tutela. Al contempo, i clienti non vulnerabili devono prepararsi al passaggio automatico al Servizio a Tutele Graduali o scegliere attivamente un’offerta sul mercato libero per evitare sorprese. ARERA continuerà a monitorare e regolare questo passaggio per garantire la continuità e la trasparenza del servizio energetico.