Bolletta gas: ecco i consigli di Arera per risparmiare

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
28/10/2022

E’ ormai noto a tutti che il gas in questo trimestre costerà molto più del solito, nonostante i prezzi si stiano pian piano abbassando. Lo scenario che si sta delineando dunque è ancora di spesa elevata, con forti limitazioni all’uso del gas proprio per cercare di non terminare le scorte. Quali sono i consigli di Arera per risparmiare il gas?

Gas

Arrivano nuove indicazioni di Arera per quanto riguarda la gestione del gas in Italia, sia per le imprese che per le famiglie. Il rischio è che le scorte si esauriscano per il 2023, fattispecie che porterebbe il prezzo a salire alle stelle. Il governo nelle scorse settimane ha promulgato una lista di attività da fare per cercare di risparmiare, che sono state condivise anche da Arera.

Vediamo insieme quali sono le più importanti:

Gas: ecco come risparmiare secondo Arera

Gas

Iniziamo l’analisi della vicenda gas, andando a vedere come risparmiare gas secondo i consigli che sono stati elargiti da Arera. Uno dei più importanti è quello che consiste nel tenere la temperatura più bassa di un grado. La nuova temperatura media da tenere sarà infatti di 19 gradi invece che 20, con la necessità di modificare le caldaie.

Questo in quanto per ogni grado in meno che si applica, si avrà un risparmio intorno al 10% sul combustibile che si utilizza. Altro consiglio è quello di sigillare al meglio le finestre durante la notte: in questo modo si eviterà di disperdere calore immagazzinato in casa. Occorre, poi, non asciugare i panni sui termosifoni per non ostacolare il riscaldamento e non aumentare i livelli di umidità nell’aria.

Gas: altri consigli per risparmiare

Gas

Vi elenchiamo di seguito altri consigli per risparmiare sul gas. Uno di questi è quello di fare molta attenzione ai ricambi d’aria, in quanto devono essere effettuati per pochi minuti e nelle ore più calde della giornata: così facendo la temperatura non scenderà toppo e si potrà avere aria pulita in casa.

Altro aspetto fondamentale è quello di verificare accuratamente la manutenzione degli impianti. È consigliabile, poi, dotare il proprio impianto, se sprovvisto, di una centralina di regolazione automatica della temperatura per evitare inutili picchi o sbalzi di potenza.