Bollette, bonus sociale a più famiglie: cosa cambia e a chi spetta

Luca Paolucci
  • Esperto di: Politica, Economia e Detrazioni Fiscali
20/03/2022

Aumenta la platea di potenziali beneficiari del bonus sociale, la misura di sostegno introdotta dal Governo per calmierare gli aumenti delle tariffe di luce e gas. Il nuovo decreto energia ha infatti alzato la soglia ISEE per poter richiedere il contributo. Vediamo tutte le ultime novità.

top-border-euro-money-notes-min

È stato ufficialmente approvato il nuovo decreto energia, volto ad introdurre ulteriori aiuti a famiglie e imprese nella lotta ai rincari di luce e gas.

Una delle misure principali del provvedimento da 4,4 miliardi di euro è l’estensione del bonus sociale ad oltre un milione di famiglie in più, grazie all’innalzamento della soglia ISEE.

Vediamo nel seguente articolo quali sono le ultime novità sul tema.

Decreto energia: cresce la platea per il bonus sociale

Italian PM Draghi attends a press conference

Nel decreto energia appena varato ci sono novità importanti sul bonus sociale, il contributo destinato a sostenere le famiglie italiane nel pagamento delle bollette di luce e gas.

Il provvedimento, nel dettaglio, apre la misura a più di 5 milioni di nuclei familiari, grazie all’innalzamento della soglia ISEE per accedere al bonus, che passa da 8.625 a 12.000 euro per il periodo che va dall’1 aprile al 31 dicembre 2022.

Come dichiarato in conferenza da Mario Draghi, si tratta di un provvedimento di carattere sociale per ridurre l’impatto sulle famiglie che versano in condizioni di disagio economico:

A differenza degli scorsi provvedimenti, gran parte degli interventi di oggi non sono finanziati dal bilancio pubblico, ma dalle aziende del comparto energetico. Tassiamo una parte dei profitti in eccesso che i produttori stanno facendo grazie all’aumento dei costi delle materie prime, e redistribuiamo questi soldi alle imprese e alle famiglie in difficoltà.

Bonus sociale 2022: come ottenerlo

light-bulb-1640438_1920

Oltre al rispetto del requisiti legato all’ISEE, per accedere al bonus sociale i nuclei familiari devono rispettare un’ulteriore condizione: uno dei componenti della famiglia deve essere intestatario di un contratto di fornitura elettrica e/o gas e/o idrica con tariffa per usi domestici e attivo o usufruire di una fornitura condominiale gas e/o idrica attiva.

Ogni cittadino può visionare lo stato di avanzamento della propria pratica collegandosi alla sezione riservata “Controlla online la tua pratica” sul sito di www.servizioelettriconazionale.it.