Bollette: come difendersi dai call center aggressivi

Arera e Antitrust sempre più impegnate nella lotta contro i call center aggressivi: si stanno infatti attivando metodi sempre più articolati per assistere i cittadini, andando ad eliminare le chiamate indesiderate. Vediamo come si fronteggia il “teleselling” aggressivo.

confident-call-center-operator-talking-with-client-min

La questione del Teleselling si fa sempre più delicata, con il numero delle chiamate indesiderate che cresce di giorno in giorno e che spesso, in particolare verso chi è meno esperto, si conclude con l’attivazione di servizi non richiesti. Tali atteggiamenti sono talvolta da considerare illegali, lesivi dei diritti dei cittadini e qui entrano in gioco le Authority.

Vediamo in che modo e quali sono gli step principali da seguire per interrompere il teleselling.

Teleselling: ecco cosa fare per liberarsene

call center service design

Il primo step da effettuare per liberarsi delle chiamate indesiderate a scopo commerciale è quello di identificare l’interlocutore. E’ infatti fondamentale chiedere chi vi sta contattando e per quale motivo. Una volta effettuato ciò è bene sapere che non è possibile confermare o rendere vincolante un contratto per telefono, secondo le disposizioni del codice del consumo.

Unico modo in cui può avvenire ciò è con la registrazione della chiamata. Altra tecnica dei call center da sventare è quella che prevede la minaccia di rimanere senza servizio: non si può rimanere senza fornitura se non a seguito della propria volontà.

Teleselling: attenzione al prezzo

Customer care concept vector illustration

La cosa principale è quella dei prezzi che eventualmente si andrebbero ad accettare con la stipula di un contratto in chiamata. La componente prezzo, in particolare per quanto riguarda il settore dell’energia, può essere influenzata da sconti riguardo la materia prima oggetto del contratto. Inoltre sono presenti i costi relativi all’acquisto di energia che possono cambiare durante il contratto.

In questo caso il consumatore deve essere ben informato sulla modalità con cui il prezzo potrebbe variare nel corso del contratto. Se nell’offerta vi sono servizi aggiuntivi che potrebbero far aumentare il prezzo.

 

Lascia un commento