Bollette: come risparmiare? Ecco alcuni consigli dell’ENEA

Rachele Luttazi
  • Esperta in welfare e bonus
  • Laurea Magistrale in Economia dell'Ambiente e della Cultura
18/07/2022

L’aumento delle bollette di quest’ultimo periodo sta preoccupando non poco i cittadini e per questo motivo l’ENEA ha condiviso alcuni consigli su come risparmiare.

light-bulb-close-up

Le bollette sono sempre state un grande preoccupazione per i cittadini e soprattutto in quest’ultimo periodo i rincari che le hanno interessate hanno messo le famiglie italiane in una situazione difficile, di fronte a dei costi che spesso i loro guadagni non riescono ad affrontare.

Per questo motivo l’ENEA ha condiviso alcuni consigli utili su come risparmiare fino al 10% sulla bolletta. Vediamone insieme alcuni.

Bollette: alcuni consigli per risparmiare

Gas

Innanzitutto, l’ENEA consiglia di utilizzare la tecnologia a LED che consente di ottenere un risparmio energetico pari all’85%, poiché, a parità di potenza assorbita, produce una luce cinque volte superiore rispetto alle classiche lampadine ad incandescenza e alogene.

Un altro consiglio è quello di migliorare il livello di coibentazione della casa. Infatti, realizzare un isolamento termico a cappotto e la coibentazione della copertura riducono le dispersioni tra il 40 e il 50%. Anche un tetto ben isolato può fare la differenza, consentendo un risparmio di energia pari quasi al 20%.

Per quanto riguarda i serramenti, sarebbe bene sostituirli con nuove tipologie, realizzati in materiali altamente coibentanti come il PVC, a taglio termico, con vetri doppi o tripli.

Naturalmente, è bene preferire apparecchi elettronici di classe energetica superiore a cui i consumi elettrici delle abitazioni sono riconducibili per il 58%.

Un ulteriore consiglio è quello di non lasciare la luce accesa inutilmente cercando di sfruttare al massimo la luce del sole durante il giorno.

È importante anche realizzare impianti di generazione di energia rinnovabile, oltre che effettuare una manutenzione corretta degli impianti stessi.

Ad influenzare anche gli importi delle bollette è l’accensione dei riscaldamento ai giusti orari informandosi anche sulle fasce orarie previste dal proprio contratto.

A fare la differenza è anche la tipologia di caldaia che sarebbe sostituire con una a condensazione, che si distinguono da quelle tradizionali perché raggiungono un’efficienza più alta e garantiscono un risparmio energetico notevole.