Bollette, dopo gas e luce aumenta anche l’acqua: dove costa di più?

Luca Paolucci
  • Esperto di: Politica, Economia e Detrazioni Fiscali
23/03/2022

Bollette: nell’ultimo anno non sono aumentate solamente quelle di luce e gas: secondo quanto emerge dalle ultime analisi, nel 2021 il costo dell’acqua è aumentato del 2,6% rispetto all’anno precedente. Vediamo le zone dell’Italia in cui il prezzo è maggiore.

brutal-barista-in-black-sweatshot-behind-thick-wooden-table-rinses-small-tranparent-glass-with-water-under-silver-metal-tap-in-cafe-shop-water-drops-out-of-glass-min

In Italia sono aumentante anche le spese per la bolletta dell’acqua. Nel 2021, secondo i dati, la spesa media per famiglia si è attestata a 460 euro, con un incremento del 2,6% rispetto all’anno precedente.

Le novità sono state presentate in occasione della “Giornata Mondiale dell’Acqua” dall’Osservatorio Prezzi e Tariffe di Cittadinanzattiva.

Vediamo perché è aumentato il prezzo dell’acqua e dove è salito di più.

In Italia aumenta anche il costo dell’acqua

water-gfb5c96fe3_1920

Gli studi effettuati da Cittadinanzattiva in occasione della “Giornata Mondiale dell’Acqua” riguardano le tariffe di una famiglia tipo formata da tre componenti e con un consumo annuo di 192 metri cubi: secondo i dati raccolti, nel 2021 il costo medio per la fornitura di acqua è cresciuto del 2,6%.

Uno dei problemi principali è legato senza dubbio all’alto tasso di dispersione idrica. Basti pensare che, se prendiamo in considerazione solamente i dati dei capoluoghi di Regione, nel 2021 il 36% dell’acqua nelle tubature è stato disperso. I valori esatti variano poi in base alla zona della Penisola: si passa, infatti, dal 50% di Basilicata, Molise, Abruzzo e Campania al 22% della Lombardia.

Acqua: le regioni e le città dove costa di più

water-g92c903ee4_1920

La provincia italiana in cui si registra il costo più alto per la fornitura di acqua è Frosinone, con una spesa media annua per famiglia di 847 euro, seguita da Grosseto e Siena (829 euro) e Livorno (810 euro). Le bollette dell’acqua più economiche, invece, si pagano a Milano, con una spesa media di 162 euro l’anno.

Se andiamo a vedere i dati regionali, le tariffe più alte si pagano nel Centro Italia, con un costo medio annuo per famiglia di 630 euro. La spesa più bassa si ha in Molise (183 euro), mentre quella più alta in Toscana (729 euro). A metà strada troviamo le Marche e il Lazio, con 544 euro. Positivi i dati relativi a Lombardia (338 euro), Valle d’Aosta (291 euro) e Trentino Alto Adige (216 euro).

I maggiori incrementi delle bollette dell’acqua, infine, si sono registrati a Savona, Matera e Potenza, dove la crescita dei prezzi nell’ultimo anno è stata superiore al 13%.