Bollette: il bonus sociale spetta anche ai percettori del Reddito di Cittadinanza?

Rachele Luttazi
  • Esperta in welfare e bonus
  • Laurea Magistrale in Economia dell'Ambiente e della Cultura
08/09/2022

Il bonus sociale per disagio economico è un sconto che viene riconosciuto in bolletta in maniera automatica introdotto per aiutare i cittadini ad affrontare la crisi energetica. Ma lo sconto spetta anche ai percettori del Reddito di cittadinanza? Vediamo insieme.

reddito-di-cittadinanza

Per aiutare i cittadini e le cittadine italiane ad affrontare la crisi energetica che ha causato un aumento delle utenze domestica, è stato istituito il cosiddetto bonus sociale per disagio economico.

Il bonus consiste in uno sconto sugli importi delle bollette che viene riconosciuto automaticamente ai cittadini e alle famiglie che possiedono i requisiti necessari, stabiliti dalla normativa.

Ma il bonus sociale spetta anche ai percettori del Reddito di cittadinanza? Vediamo insieme.

Bollette: bonus sociale anche ai percettori del Reddito di cittadinanza?

entrepreneur-working-with-bills

Tra i requisiti per accedere al bonus sociale per disagio economico, è necessario che il proprio indicatore ISEE non sia superiore a 8.265 euro. Limitatamente ai bonus sociali elettrico e gas , la soglia è stata elevata a 12.000 euro. Altrimenti, è necessario appartenere ad un nucleo familiare con almeno 4 figli a carico con indicatore ISEE non superiore a 20.000 euro, o ancora bisogna appartenere ad un nucleo familiare titolare di Reddito di cittadinanza o Pensione di cittadinanza.

Inoltre, uno dei componenti del nucleo familiare deve risultare intestatario di un contratto di fornitura elettrica e/o di gas naturale e/o idrica. Le forniture devono essere con tariffa per usi domestici o, per accedere al bonus sociale idrico, per uso domestico residente. È anche necessario che siano attive o temporaneamente sospese per morosità.

In alternativa, uno dei componenti del nucleo familiare ISEE deve usufruire, in locali adibiti ad abitazioni a carattere familiare, di una fornitura condominiale (centralizzata) di gas naturale e/o idrica per uso civile e attiva.

Come fare domanda?

bollette-2

Per accedere al beneficio è necessario e sufficiente presentare la Dichiarazione sostitutiva unica (Dsu) ogni anno e ottenere un’attestazione di Isee entro la soglia prevista per i bonus. O ancora, risultare titolari di reddito/pensione di cittadinanza. E questo perché dal 1° gennaio 2021, i bonus sociali elettrico, gas e acqua per disagio economico sono riconosciuti automaticamente agli utenti che ne hanno diritto.

Ogni nucleo familiare ha diritto a un solo bonus per tipologia – elettrico, gas, idrico – per anno di competenza della DSU (cosiddetto “vincolo di unicità”)